Sì di Sennori al piano antidissesto

Dalla Regione 130mila euro per i progetti che salveranno municipio e centro storico dalle esondazioni

SENNORI. La Regione finanzia il “salvataggio” del municipio e del centro storico di Sennori. Nei giorni scorsi la giunta regionale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, ha stanziato 130mila per avviare la progettazione del mega progetto di messa in sicurezza della conca naturale dove sorge la casa comunale e il ponte su via Roma.

L’allarme esondazione era scattato alla fine dello scorso anno, quando i tecnici incaricati dal Comune sono arrivati a una conclusione: il canale tombato che si trova sotto al municipio e le opere attorno non sono adatte a trasferire le portate ordinarie e soprattutto quelle previste dal Piano di assetto idrogeologico. E di conseguenza c’è una obiettiva pericolosità, acuita dal fatto che le due aste fluviali si incontrano proprio sotto il municipio e lo snodo di via Roma, la via più trafficata del paese.

L’idea dei tecnici è di sistemare il tutto canalizzando le acque in modo che non confluiscano sotto al palazzo comunale. Il tracciato dei due torrenti si riunirà quindi in un unico nuovo canale a cielo aperto e in calcestruzzo lungo circa 160 metri. A monte di questo tratto artificiale saranno realizzate le trappole per l’intercettazione dei sedimenti e dei materiali solidi trasportati dalla corrente. E sarà inoltre realizzato un nuovo ponte su via Roma, con conseguente “stombatura” del canale a valle per evitare il funzionamento in pressione. Infine la soluzione progettuale prevede il drenaggio della falda freatica a monte del muro di contenimento che verrà costruito per proteggere gli uffici comunali, e l’installazione di un sistema di monitoraggio delle portate e velocità della corrente per dare l’allarme in caso di emergenza.

Tutti lavori che ora verranno messi nero su bianco nei progetti che saranno realizzati grazie ai finanziamenti ottenuti da Cagliari. La richiesta inoltrata nei mesi scorsi dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Nicola Sassu, è stata giudicata meritevole di finanziamento. Gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico interessano, infatti, non soltanto la sede comunale ma serviranno per mettere in sicurezza il centro del paese. Per questo l’assessorato regionale ai Lavori pubblici ha concesso al Comune 130 mila euro per avviare lo studio di fattibilità e la successiva progettazione delle opere, il cui costo totale è stimato in 1 milione e 300 mila euro.

«Questi due finanziamenti – commenta il primo cittadino, Nicola Sassu – sono una testimonianza della qualità del lavoro che stanno svolgendo gli uffici comunali e della efficiente programmazione messa in atto da questa amministrazione». «Un doveroso ringraziamento da parte di tutta la comunità sennorese – aggiunge il sindaco – all’assessore regionale ai Lavori pubblici, Aldo Salaris, per l’impegno e l’attenzione profusi nell’ascoltare le richieste del territorio».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes