Il sindaco Campus prepara il rimpasto

La squadra resterà la stessa ma cambieranno le deleghe Le indiscrezioni: Lucchi alla Cultura, Meazza ai Servizi sociali

SASSARI. Le indiscrezioni filtrate da Palazzo Ducale prima di Ferragosto stanno cominciando a prendere corpo e tra qualche giorno, col definitivo rientro dalle ferie, dovrebbe esserci anche la comunicazione ufficiale: il sindaco Nanni Campus durante queste vacanze non è stato a guardare e ha messo a punto, o quasi, il rimpasto della sua giunta. Una rinfrescata di metà mandato, potremmo chiamarla, che vista la particolarità della sua coalizione a trazione civica non prevede premi, punizioni, vinti o vincitori come di solito si assiste quando ci sono da accontentare appetiti e richieste dei vari partiti: gli assessori restano comunque gli stessi ma le deleghe verranno rimodulate e ridistribuite. Sembrano escluse quindi eventuali “promozioni” dal consiglio comunale, così come l’ingresso in giunta di nuovi tecnici.

Un ridisegno frutto, probabilmente, di quello che il sindaco ha visto testando sul campo la sua squadra. In attesa dell’ufficializzazione delle nuove deleghe, sembrano già decisi alcuni movimenti “pesanti”. A cambiare assessorato dovrebbe essere per esempio Nicola Lucchi, uno dei grandi “architetti” che ha contribuito a costruire la coalizione rivelatasi poi vincente: dalle Attività produttive ed Edilizia privata quasi certamente passerà alla Cultura e allo Sport, con Rosanna Arru che dovrebbe essere spostata all’Ambiente al posto di Antonella Lugliè. La quale, a sua volta, potrebbe occuparsi di Urbanistica, delega attualmente detenuta da Alessandra Corda. Il vicesindaco Gianfranco Meazza, “fedelissimo” di Nanni Campus (era con lui in giunta anche nel primo mandato del 2000) lascerebbe invece i Lavori pubblici (assessorato che potrebbe addirittura essere “scorporato” in due parti) per passare ai Servizi sociali. Gli altri movimenti sarebbero consequenziali e in fase di definizione, con la nota aggiuntiva che lasciando intatta la squadra Campus mantiene i due assessori provenienti dall’Università (una è la Lugliè, l’altro è Gabriele Mulas, delegato alla Programmazione e Innovazione tecnologica) anche col nuovo rettore Gavino Mariotti.

Si aspetta adesso l’ufficializzazione che, di fatto, segnerà la ripartenza di una giunta che, non va dimenticato, si è trovata soprattutto ad affrontare l’emergenza covid e tutte le problematiche a essa legate: ora è il momento di ripartire su tutti i fronti e il rimpasto potrebbe dare un nuovo sprint.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes