«Certificati per esenzione vaccini Covid solo se motivati»

SASSARI. Massimo rigore nel rilascio dei certficati di malattia per assenza lavorativa e su quelli per esenzione dalla vaccinazione Covid. É questo il richiamo rivolto ai colleghi dal segretario...

SASSARI. Massimo rigore nel rilascio dei certficati di malattia per assenza lavorativa e su quelli per esenzione dalla vaccinazione Covid. É questo il richiamo rivolto ai colleghi dal segretario provinciale della Federazione medici di medicina generale di Sassari Antonio Nicola Desole, e dal presidente dell’Ordine dei medici chirurghi e di odontoiatria della provincia di Sassari Nicola Addis. La comunicazione è stata diffusa ieri dopo la valutazione di quanto sta accadendo in merito alle richieste di certificazioni.

In un comunicato congiunto i due rappresentanti delle categorie mediche hanno sottolineato che: «Il certificato medico si caratterizza per tre aspetti: contenuto tecnico e obiettivo (attestazione di dati rilevabili, misurabili e dimostrabili); veridicità (tutto quello che non risponde al vero, rappresenta un illecito penale e deontologico); capacità di produrre effetti di rilevanza giuridica e/o amministrativa (in altri termini benefici, laddove al beneficio arrecato ad uno soggetto corrisponde uno svantaggio per un altro)». Per questi motivi i rappresentanti della Fimmg e dell’Omceo di Sassari, richiamano l’attenzione dei colleghi medici sull’impiego del massimo rigore nella redazione dei certificati di malattia per assenza lavorativa e su quelli per esenzione dalla vaccinazione Covid: «I primi, se immotivatamente ripetuti e diffusi, producono conseguenze disastrose su molte realtà lavorative con gravi ripercussioni economiche, sociali e assistenziali. I secondi devono rispondere ai criteri tracciati da apposite indicazioni ministeriali, in virtù delle quali l’unica controindicazione assoluta alla vaccinazione è costituita da una documentata e grave ipersensibilità ai componenti del vaccino».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes