Scarcerati ad Ajaccio i tre pescatori di Sorso

Interrogati e subito liberati dal tribunale francese. Sono accusati di aver violato la riserva marina delle Bocche di Bonifacio e di avere opposto resistenza alle autorità transalpine

SASSARI. I tre pescatori di Sorso sono stati interrogati e subito liberati dal tribunale di Ajaccio nella prima udienza del processo per direttissima.

I tre sono accusati di aver violato la riserva marina delle Bocche di Bonifacio e di avere opposto resistenza alle autorità francesi che li avevano intercettati si chiude la prima fase di una avventura giudiziaria in cui mai avrebbero pensato di essere coinvolti e già questa mattina dovrebbero tornare a casa.

Resta in Francia il quarto uomo di questa vicenda tutta da chiarire, un 37 enne che per un errore di notifica è stato estradato in ritardo rispetto ai compagni, è arrivato ieri in Francia e lunedì sarà condotto anche lui nel capoluogo della Corsica per l’interrogatorio.

Articolo completo nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes