La città diventa più verde con 300mila euro

La mappa degli interventi in città dal Trampolino allo Scoglio ricco fino al parco Baden Powell

PORTO TORRES. Nella proposta dell’utilizzo del fondo compensativo di 300mila euro per gli interventi di forestazione sono stati compiuti solo dei piccoli ritocchi (qualche intervento in più in città rispetto all'Asinara) che comunque non modificano l'impianto generale dell'intervento.

La struttura comunale, dopo aver effettuato un sopralluogo in campo, ha identificato le aree: la zona del “Trampolino”, il parco e la spiaggia di Balai, l’area dello scoglio Ricco, il parco Baden Powell, l’area degli alloggi a canone sostenibile e via dell'Industria. «Il regime fondiario di intervento riguarda esclusivamente aree urbane e periurbane di proprietà del Comune di Porto Torres – precisa il consigliere Gavino Sanna -e del demanio pubblico dello Stato, rappresentate da standard urbanistici e aree a verde urbano». L'intervento al “Trampolino” verrà concentrato su un'area di circa 1.140 metri quadri, ben delimitata a monte dai marciapiedi della passeggiata e a valle da una scalinata in cemento che conduce al mare. Nel parco di Balai, 5.700 metri quadri, si prevede la piantumazione di 18 alberi e la realizzazione di un tappeto erboso di gramigna e uganda della superficie di 3.500 metri quadri. Nell’area a ridosso della più importante spiaggia della città, 630 metri quadri, saranno invece messi a dimora circa 600 piante di Elicriso e la nuova piantumazione verrà servita da un impianto di irrigazione a pioggia. Allo Scoglio ricco si avvierà la potatura di contenimento delle 16 piante di Tamericio e la piantumazione di 10 nuove piante ,sempre di Tamericio, in una piccola fascia di 200 metri quadri. Al Baden Powell, (estensione 69mila 500 metri quadri), sono previsti numerosi interventi. Così come nell’area di via Falcone-Borsellino ( circa 3.940 metri quadri) e in quella tra la vie dell'Industria e Ignazio Rum ( 4.190 metri quadri). (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes