Il figlio del turista si unisce alle ricerche

Castelsardo. In paese il primogenito di Pierre Andrè Giauque. Anche “Chi l’ha visto?” si occupa del caso dello scomparso

CASTELSARDO. Proseguono senza sosta le ricerche di Pierre Andrè Giauque, il turista svizzero di 79 anni scomparso il 29 settembre scorso. Dopo una visita al castello e al centro storico cittadino, l’anziano ha infatti inspiegabilmente fatto perdere le sue tracce. La moglie e il resto del gruppo lo ha aspettato inutilmente alla fermata del bus nella piazza nuova della città e, dopo un’ora di inutile attesa è stato lanciato l’allarme. Immediatamente la polizia locale, i carabinieri, i volontari del Cvsm-Protezione Civile e la compagnia Barraccellare hanno controllato ogni angolo della città, purtroppo senza esito. Nei giorni successivi alle squadre di ricerca si sono uniti i il nucleo cinofilo, il nucleo speleo alpino fluviale e il reparto volo dei vigili del fuoco e gli agenti del Corpo Forestale e di vigilanza ambientale.

Sono state attivati anche i volontari della Protezione Civile Gerico di Tergu e la Protezione Civile-Avis di Perfugas e la protezione civile di Valledoria che hanno scandagliato, ancora una volta, tutti gli angoli della parte antica, qualunque anfratto dove potesse essere caduto e rifugiato l'anziano che, pare soffra di una lieve forma di Alzheimer. Nessuna casa abbandonata, scoglio, grotta naturale è rimasta incontrollata. Si è tenuta in considerazione qualunque ipotesi dalle probabili, alle possibili sino a quelle improbabili o addirittura assurde ma non ci si vuole arrendere. Le campagne attorno al paese e nelle aree degli ultimi avvistamenti sono state controllate più e più volte. Una testimone ha infatti affermato di aver visto in signor Pierre André, verso le 12 nella zona del campo sportivo, vicino al parcheggio dei bus, proprio il giorno della scomparsa. Da qualche giorno è arrivato in città il figlio maggiore dello scomparso, Laurent Giauque, che segue le ricerche insieme alle forze dell’ordine ed ai volontari. «Ci tengo a ringraziare veramente tutti, dalle forze dell’ordine ai volontari per tutto quello che state facendo per ritrovare mio padre - ci tiene a sottolineare - ho visto che si fa un lavoro davvero accurato, con droni, elicotteri, sommozzatori e anche con i cani». Durante una video conferenza, ieri mattina in comune, la prefettura ha chiesto il proseguo delle ricerche sotto il coordinamento del capitano dei carabinieri di Valledoria Sergio Pagliettini. Nel frattempo dell’accaduto è stata interessata anche la nota trasmissione televisiva di Rai tre “Chi l’ha visto?”. Sulla pagina facebook del programma condotto da Federica Sciarelli è apparso infatti l’appello per l’avvistamento del signor Pierre Andrè. Una delle ultime speranze dei ricercatori è che, visti i diversi giorni dalla scomparsa, abbia preso per errore, un autobus di linea e che si trovi in uno dei centri non lontano da Castelsardo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes