Spari contro le maestre, i due ragazzi in un video

Indagini a buon punto, si apre il dibattito sulla colonia campestre. Il sindaco: «Tra le nostre priorità»

SASSARI. Un breve video nel quale - seppure per poco - si vedono i due ragazzi che hanno sparato con una pistola compressa contro la scuola di via Savoia e colpito due insegnanti e un bidello. É uno degli elementi più interessanti nelle mani degli agenti della polizia locale, insieme ad alcune testimonianze che avrebbero portato a identificare i due minori autori della pericolosa azione.

Intanto, dopo la presa di posizione del dirigente scolastico Maurizio Tognoni che ha sollecitato l’attivazione di un intervento urgente per riqualificare l’area dell’ex colonia campestre, sulla vicenda è intervenuto il sindaco di Sassari Nanni Campus. «Viste le giustificate preoccupazioni espresse da più parti sullo stato della colonia campestre – ha detto - , mi preme intervenire e tranquillizzare i cittadini: l’amministrazione ha già chiesto 16 milioni al ministero dell’Interno per un progetto di riqualificazione di tutta l’area».

Il sindaco ricorda che «l’ultimo intervento è datato 2002, durante il mio precedente mandato da sindaco, del valore di un milione e 600mila euro. Consisteva nel risanamento dell’edificio della sede dei Servizi sociali, nell’ambito di un progetto più ampio da oltre 3 milioni di euro che però non ha mai avuto seguito. C’è stata nel 2014 un’attività di restauro dell’edificio dell’ex asilo, poco dopo abbandonato e finito anch’esso in uno stato di degrado, come l’area verde». E continua: «Oggi, dopo quasi vent’anni di effettivo abbandono, l’amministrazione comunale ha partecipato a un bando della direzione centrale per la finanza locale del ministero dell’Interno al fine di ottenere i fondi per riqualificare tutta la colonia campestre e restituirla così alla città. Il bando prevede l’assegnazione ai Comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione dei fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale. Dopo aver portato a casa i fondi Pinqua che assicuravano interventi nei quartieri di santa Maria di Pisa, Latte Dolce e centro storico, ho ritenuto fondamentale risolvere l’emergenza della Colonia Campestre, trovando i fondi necessari».

Il progetto, da 16 milioni di euro, prevede un parco urbano di 5 ettari, godibile per tutta la cittadinanza, con la riqualificazione di un ampio uliveto e diversi immobili oggi abbandonati o da restaurare. Una attenzione specifica, quindi, verso un’area attualmente in abbandono.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes