Sassari, pizza gratis a chi si vaccina: i no vax augurano la morte

Pioggia di insulti e minacce per il titolare di una pizzeria di Predda Niedda

SASSARI. L’idea era questa: tu fai il vaccino all’Open Day? Io ti offro una pizza. I no vax lo hanno inondato di insulti, sperano che fallisca e qualcuno gli ha augurato la morte. «Facciamo spesso iniziative sociali e di solidarietà – dice Daniele Piseddu, titolare del ristorante pizzeria Speed Date di Predda Niedda – e ogni volta ci sforziamo di capire se la nostra iniziativa possa urtare o danneggiare qualcuno. Ecco, in questo caso pensavamo di essere tranquilli, perché cosa può esserci di male nell’offrire una pizza a chi sceglie di proteggere se stesso e gli altri dal virus?». E invece il risultato, nella bacheca facebook è il seguente: «Spero che chiudi».

«Pizza e vaccino. Ignobile. Fate il vostro mestiere che è meglio». «Siete assolutamente patetici, avete toccato il fondo dello squallore. Non verrò mai più a mangiare da voi». «Dovete fallire». E infine: «Spero che questo siero che ti sei iniettato ti uccida». Cento messaggi di questo tenore. Frasi scritte con la bava alla bocca, con una violenza gratuita che lascia basiti. Anche due recensioni negative al locale su Facebook. «La gente si è dimenticata quel che abbiamo passato noi ristoratori – dice Piseddu – allo Speed Date lavorano 50 famiglie, augurarci di fallire è il colmo». E conclude: «Spero vivamente che questa pandemia finisca perché ormai se la gente arriva al punto di augurare la morte vuol dire che i cervelli sono proprio andati».
 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes