Sassari, causa l’incidente e scappa: caccia al pirata della strada

Il grave episodio all’incrocio tra via Padre Manzella e viale Italia. Ferito un sassarese di 30 anni, tre i veicoli coinvolti. Indaga la polizia locale 

SASSARI. Non si è fermato all’incrocio tra via Padre Manzella e viale Italia e alla guida della sua Matiz ha urtato violentemente una Nissan - condotta da un ragazzo sassarese - che a sua volta è stata proiettata contro un’altra auto che proprio in quel momento stava uscendo dal parcheggio.

Il giovane che ha provocato l’incidente non ha prestato soccorso all’automobilista ferito e anzi, pochi attimi dopo lo schianto, si è allontanato a forte velocità. Immediato l’allarme con l’intervento degli operatori del 118 che hanno provveduto a trasportare l’autista della Nissan in ospedale (per fortuna le sue condizioni, nonostante il grande spavento, non sono gravi) e gli agenti della polizia locale che hanno eseguito i rilievi e avviato le indagini per risalire all’identità della persona che ha provocato lo scontro.

L’incidente si è verificato nel primo pomeriggio. Alcuni testimoni hanno assistito alla scena: hanno raccontato della Matiz arrivata a forte velocità con la manovra azzardata del conducente che ha “bruciato” lo stop e ha causato lo scontro. La situazione ha avuto una evoluzione rapidissima e in quei momenti concitati nessuno ha avuto il tempo di annotare il numero di targa dell’auto guidata dal pirata della strada che è riuscito a fare perdere le sue tracce. I primi controlli, infatti, non hanno dato esito ma gli agenti della polizia locale hanno sentito altri testimoni e acquisito le immagini delle telecamere della zona che potrebbero avere ripreso la Matiz durante il percorso. Il giovane rischia accuse pesanti e, in modo particolare, l’omissione di soccorso con fuga.

A tarda sera l’attività degli agenti della polizia locale era ancora in pieno svolgimento e pare che - grazie alla tempestività dell’intervento delle pattuglie - sia stato possibile acquisire elementi interessanti e utili per le indagini.

Gli agenti hanno completato i rilievi e solo una volta rimossi i mezzi incidentati è stato possibile ripristinare le condizioni di sicurezza.

Le due auto coinvolte nello scontro (oltre alla Matiz in fuga) hanno riportato danni importanti a testimonianza della violenza dell’urto e solo per puro caso non ci sono state conseguenze serie per le persone.

Resta la gravità dell’episodio, perchè per l’ennesima volta una persona che causa un incidente anzichè fermarsi a prestare i primi soccorsi e dare l’allarme sceglie di scappare. Era accaduto anche per l’incidente sulla Buddi Buddi, con un uomo alla guida di un carroattrezzi rubato che ha travolto un pedone poi deceduto in ospedale per le gravi lesioni riportate. E il pirata della strada ancora non è stato identificato. Anche in quella occasione le drammatiche fasi dell’incidente erano state riprese da una telecamera stradale. (g.baz.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.
WsStaticBoxes WsStaticBoxes