Grazie ai cantieri verdi eliminato il degrado

Primi interventi di abbellimento tra le vie Lussu, Pertini e Costa: riparati staccionate e muretti a secco 

PORTO TORRES. Quando alla buona predisposizione al lavoro si unisce la volontà di migliorare l’estetica della propria città, il risultato è di solito molto gradevole. È questo il caso degli interventi in corso nelle aree interessate dal cantiere di forestazione ricomprese tra le grandi arterie via Lussu, via Pertini e via Enrico Costa.

Il risultato più pregevole è, al momento, quello inerente via Gramsci nella porzione che va a congiungersi con via Balai e via Lussu. Qui, oltre alla realizzazione di una bella staccionata in legno, con le pietre recuperate sul luogo sono stati ricostituiti e integrati dei muretti a secco, delimitate delle piccole aiuole attorno ad alcuni alberi e pale di fichi d’India e costruito un simil-pozzo antico, ed edificati dei basamenti sopra uno dei quali è stato posato un torchio-pigiatrice in legno per vendemmia. Tutta la zona ha ora un aspetto più ordinato ed i ruderi presenti, se ripuliti e valorizzati, potrebbero assumere un valore differente.

Anche nelle altre aree – in via Gramsci nell’isolato tra le vie Lussu e Pertini, in via Balai angolo via Lussu, in via Pirandello; in via Gobetti all’angolo con via Monti - le operazioni procedono con la pulizia e sfalcio di piante infestanti, lo sfoltimento degli arbusti dando una forma a quelli scelti, la realizzazione e manutenzione di staccionate. In alcune aree dove i ragazzi giocano a pallone come ai vecchi tempi, non sarebbe male piazzare delle porte per creare un piccolo campo di quartiere, in altre riparare le staccionate cadute.

Emanuele Fancellu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes