Virdis indossa la fascia e giura con il suo team

A Mores si è insediato il nuovo consiglio comunale. Presentata anche la giunta  Il sindaco annuncia: rimpasto a metà mandato per consentire a tutti di formarsi 

MORES. Si è insediato venerdì nella prima seduta dopo le elezioni amministrative il nuovo consiglio comunale di Mores, che oltre al giuramento del sindaco Enrico Virdis e dei consiglieri ha visto anche l’ingresso in attività della nuova giunta comunale. Un esecutivo che però, come già annunciato dal primo cittadino, avrà un rimpasto a metà mandato «per permettere a tutti i consiglieri di essere parte integrante della vita amministrativa del paese e formarsi per essere la classe dirigente del futuro».

È una giunta giovane, quella guidata dal 44enne Virdis, della quale fa parte anche il più giovane dei consiglieri eletti nella maggioranza, che è stato nominato anche vice sindaco: è il ventiduenne Luigi Bullitta, che gestisce con il padre il negozio di famiglia specializzato da anni nel commercio di zootecnici e ferramenta, nominato assessore alle Politiche giovanili e dell’infanzia. Di poco più “anziano” è Angelo Manca, classe 1996, nuovo assessore alle Politiche agricole, Attività produttive e Ambiente. Laureato in Agraria, Scienze forestali e ambientali, Angelo Manca studia per conseguire la specializzazione ma è anche imprenditore agricolo e lavora nell’azienda di famiglia; fa inoltre parte di un gruppo di ricerca che lo ha portato a conoscere diverse realtà del settore fuori dall’Italia.

Classe 1988 è poi Annamaria Chighine, commessa in un market di alimentari e socia fondatrice e componente del gruppo folk Santa Caterina, chiamata a guidare l’assessorato Turismo e Spettacoli «per lavorare, soprattutto – spiega il sindaco – sulla riqualificazione e salvaguardia dei siti archeologici di Mores e la promozione di tutte le manifestazioni culturali che fanno da sempre parte del nostro paese». La giunta si compone anche di un assessorato tecnico, quello assegnato a Ilaria Sanna, classe 1986 (erroneamente indicata come eletta nei giorni scorsi). Assistente Sociale iscritta all’albo regionale della Sardegna; fresca di master su Disturbi specifici dell’apprendimento, bisogni educativi speciali e sul metodo Aba per l’autismo, attualmente coordinatrice in comunità alloggio per anziani, guiderà l’assessorato alle Politiche sociali.

Il primo cittadino ha assegnato anche delle deleghe consiliari per settori specifici e sono quelle al Decoro urbano e Bilancio, affidata a Paolo Sale; Cultura e Pubblica istruzione, di cui è incaricato Simone Desogus; Sanità a Maria Giovanna Pala; Personale a Lello Barrocu; Sport a Nicola Demartis. Tutti i consiglieri avranno quindi un compito specifico e, come detto, a metà mandato alcuni assumeranno anche la guida degli assessorati.

Completano la composizione del consiglio i componenti dell’opposizione: Domenico Serra e Luigi Pinna della lista “Domenico Serra sindaco” e Stefania Sassu ed Emanuele “Macceddu” Calvia della lista “Raighinas Moresas”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes