Discariche abusive nell’agro, multe salatissime

PORTO TORRES. Un incivile che inquina l’agro cittadino è stato scovato dalla compagnia barracellare – a causa di un documento dimenticato tra i rifiuti abbandonati nelle campagne di Ponte Pizzinnu...

PORTO TORRES. Un incivile che inquina l’agro cittadino è stato scovato dalla compagnia barracellare – a causa di un documento dimenticato tra i rifiuti abbandonati nelle campagne di Ponte Pizzinnu – e nei suoi confronti è scattata subito una sanzione di 600 euro per aver deturpato la zona con il gettito indiscriminato di rifiuti. Si tratta della multa massima prevista per questo tipo di reati ambientali e nel mirino ci sono altre persone che sarebbero state identificate grazie a degli scontrini abbandonati nell’agro insieme a vecchi elettrodomestici e altra tipologia di rifiuti. Gli uomini in divisa verde continuano a monitorare le zone più sensibili come la strada che porta al nuovo cimitero comunale e la strada vicinale di Funtana Cherchi. È bastato un documento per poter risalire all’inquinatore.

Le ore notturne sono quelle preferite dagli incivili per lasciare i loro rifiuti, in attesa delle foto trappole e delle telecamere. «L’azione di contrasto a questi comportamenti incivili è necessaria – dice il sindaco Massimo Mulas – perché creano un doppio danno: sia all’ambiente sia alle casse comunali che ogni anno destinano alle bonifiche fondi che potrebbero essere utilizzati per altri capitoli». (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes