Cresimati di Pattada dal cardinale Becciu, poi il saluto del Papa

PATTADA. Una visita a Roma breve ma ricca di emozioni e sorprese per i cresimati di Pattada. I ragazzi hanno ricevuto il sacramento il 17 ottobre e il 20 novembre sono andati a Roma insieme ai propri...

PATTADA. Una visita a Roma breve ma ricca di emozioni e sorprese per i cresimati di Pattada.

I ragazzi hanno ricevuto il sacramento il 17 ottobre e il 20 novembre sono andati a Roma insieme ai propri genitori e al parroco don Gianfranco Pala per incontrare il cardinale Angelo Becciu. «Dopo il viaggio con due pullman per rispettare le norme anti-Covid – ha spiegato don Pala – abbiamo preso la nave e abbiamo raggiunto Roma dove abbiamo vissuto due giornate intense e ricche di emozioni».

Sabato la visita a Villa Borghese, e domenica mattina, alle 10, nella cappella dell’albergo in cui il gruppo ha alloggiato, cresimati e genitori hanno ascoltato la messa celebrata dal cardinale di Pattada Angelo Becciu, accolto dai sui compaesani con uno striscione di saluto. Durante l’omelia Becciu ha parlato ai ragazzi del sacramento della cresima ricevuto e ha espresso la gioia nel vedere i suoi compaesani a Roma.

In seguito il gruppo si è spostato in piazza San Pietro per ascoltare l’Angelus del Papa. Qua la sorpresa finale: Papa Francesco ha salutato dalla sua finestra i ragazzi di Pattada, commossi e increduli per la speciale sorpresa. A fine mattinata il cardinale Becciu ha ricevuto e salutato una piccola rappresentanza del gruppo pattadese nella sua abitazione in piazza Sant’Uffizio.

Elena Corveddu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes