sassari
cronaca

Area industriale, prove di emergenza

Effettuata ieri con successo l’esercitazione interforze della Protezione civile 


06 giugno 2022


PORTO TORRES. Strade bloccate e mezzi di soccorso all’interno dell’area industriale della Marinella hanno creato apprensione ieri mattina tra i cittadini. Niente di preoccupante, comunque, perché era in atto la simulazione di un evento emergenziale per un incidente industriale all’interno dello stabilimento Versalis. L’evento incidentale simulato è stato generato dalla rottura sulla linea di “Acrilonitrile” di Versalis, durante il trasferimento del prodotto dal parco serbatoi del deposito costiero verso l’impianto Elastomeri, con un conseguente pool fire e flash fire della fase gas. L’iniziativa in questione si inserisce nell’ambito dell’esercitazione Bentu Estu 2021, portata avanti per il secondo anno dal vertice del Comando militare Esercito Sardegna, e ha visto impegnate nel corso di questa settimana le prefetture sarde in diverse esercitazioni interforze complesse di protezione civile. Lo scopo era infatti quello di testare e validare le procedure operative da adottare nei vari scenari emergenziali da parte degli assetti di protezione civile che, a vario titolo, sarebbero nell’occasione chiamati ad intervenire.

Nel nord ovest dell’isola l’obiettivo dell’esercitazione è stato testare il Piano di emergenza esterna per rischio industriale di incidente rilevante dell’Area industriale di Porto Torres e verificare la capacità di intervento degli Enti e delle strutture operative coinvolte nella gestione dell’emergenza. Oltre al grado di efficacia delle comunicazioni del sistema dei soccorsi e delle procedure di informazione e di allertamento della popolazione.

All’esercitazione, realizzata in collaborazione con la società Versalis, hanno partecipato, con rilevante dispiegamento di uomini e mezzi, il Comando provinciale dei vigili del fuoco, il Comune, la Brigata Sassari, la Provincia, la questura, il Comando provinciale dei carabinieri, il Comando provinciale della Guardia di finanza, la polizia stradale, la Capitaneria di porto, il 118, l’ Arpas, L’Assl, il Consorzio industriale di Sassari. Le diverse componenti hanno condiviso le informazioni e gli interventi, nell’ambito delle rispettive competenze, realizzando la più proficua collaborazione per verificare l’efficacia e la prontezza dei rispettivi assetti. Nel corso dell’esercitazione, la prefetta Paola Dessì, il generale Francesco Olla, comandante militare Esercito Sardegna e il comandante provinciale dei vigili del fuoco Gianfrancesco Monopoli, si sono recati sul sito. (g.m.)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.