Reti intelligenti e risparmi Benetutti è “Smart grid”

Al Comune un milione e mezzo di euro per potenziare e adeguare la rete elettrica Il sindaco Arca: «I lavori sono stati già appaltati all’impresa Angius srl di Sassari»  

BENETUTTI. Il nuovo anno porterà nuovi finanziamenti al Comune di Benetutti. Ad annunciarlo è il sindaco Daniele Arca: «A seguito dell’approvazione del progetto esecutivo dalla nostra giunta comunale sono stati appaltati i lavori per il progetto “Smart grid” che prevede lo sviluppo di reti intelligenti nel consumo dell’energia elettrica».

L’importo complessivo del finanziamento è di un milione e cinquecentomila euro. I lavori sono stati aggiudicati all’impresa Giuseppe Angius Costruzioni Srl con un ribasso del 27 per cento.

I lavori consistono dell’adeguamento della rete elettrica e delle cabine, suddivisi in interventi per la separazione dalle reti di E-Distribuzione, di ristrutturazione della rete elettrica e delle cabine comunali esistenti, e il potenziamento della rete elettrica per la casa di riposo per anziani.

«Questo è uno dei punti più importanti per la nostra amministrazione – ha commentato Arca – in quanto consentirebbe a breve l’imminente apertura della casa di riposo, punto fondamentale del nostro programma». E inoltre, fa parte del finanziamento anche l’infrastruttura di ricarica per la mobilità elettrica.

Al Comune di Benetutti anche centotrentasettemila euro dal fondo statale per i Comuni marginali a forte rischio di spopolamento. Su questo fondo sono in fase di definizione le linee guida su come utilizzare i fondi.

Per l’emergenza Covid saranno destinati centomila euro. «Al momento la situazione nel nostro Comune è sotto controllo – commenta Arca –. Registriamo appena qualche caso di positività».

L’intenzione dell’amministrazione Arca è quella di sostenere le diverse attività che a causa dell’epidemia sono state chiuse. L’obiettivo è quello di ridurre le varie imposte comunali come Tari e Imu. La pandemia si è fatta sentire ovunque e le famiglie si sono trovate in difficoltà.

Altri duecentomila euro verranno destinati per la sistemazione delle strade rurali, finanziamento derivante dall’assessorato regionale all’Agricoltura.

Infine, quattrocentomila euro per l’acquisto di una macchina elettrica con un impegno finanziario da parte del Comune che è stato di tremila euro.

«Siamo inoltre fiduciosi – termina Arca – che nel 2022 arriveranno altri fondi, grazie all’interessamento personale degli assessori regionali Aldo Salaris (Lavori pubblici) e Giuseppe Fasolino (Programmazione) e anche di altri consiglieri regionali che si stanno interessando per nuovi progetti legati al territorio. Grazie al nostro entusiasmo già dal giorno del nostro insediamento ci siamo impegnati per concludere diversi iter e seguirne dei nuovi, perciò non possiamo che essere soddisfatti».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes