Via Gambella sprofonda nell’indifferenza generale

Sennori. Il manto stradale sta cedendo da due anni ma il Comune non interviene Gli abitanti della zona si lamentano dei pericoli per i pedoni e gli automobilisti

SENNORI. Via Rosa Gambella sprofonda nell’indifferenza dell’amministrazione comunale. Ne sono convinti alcuni abitanti e proprietari degli immobili che sorgono nella zona. Uno in particolare, che da due anni segnala il pericolo al Comune senza però ottenere un intervento di manutenzione e una risposta.

La prima lettera è arrivata sulla scrivania del sindaco e dell’ufficio tecnico il 5 febbraio 2021 e avvertiva l’amministrazione comunale di un cedimento del manto stradale che in realtà era stato già segnalato nel mese di agosto del 2020 al comando dei vigili urbani. Il firmatario, il proprietario di un magazzino che si affaccia su via Gambella, ha informato il Comune del pericolo per il transito delle persone e per l’accesso dei veicoli nei garage. Inoltre, ha spiegato al Comune che il cedimento ha provocato infiltrazioni negli immobili di sua proprietà, e per questo ha anche avanzato una richiesta di risarcimento.

Nel palazzo di via Brigata Sassari la lettera non ha sortito alcuna reazione. Nessuno è intervenuto né tantomeno ha risposto alla segnalazione. Avanti veloce di dieci mesi fino allo scorso 7 dicembre, quando il cittadino imbufalito riprende carta e penna per scrivere nuovamente al Comune. Questa volta per segnalare che la situazione è nel frattempo peggiorata e che il dislivello tra il piano stradale e il piano dei garage è diventato un gradino importante, sul quale il fondo delle auto comincia a incastrarsi. E le foto non mentono: il piano stradale è visibilmente deformato e non crea problemi soltanto ai veicoli, ma anche ai pedoni. Agli anziani, soprattutto, che oltre a lottare contro la ripidità tipica di molte strade sennoresi, in via Gambella devono stare attenti anche a una vera e propria trappola mortale per caviglie e ginocchia. Tra l’altro il piano di calpestio della viuzza è in ciottolato.

In ogni caso, anche la seconda lettera, nonostante siano trascorsi ampiamente i canonici 30 giorni entro i quali la pubblica amministrazione dovrebbe rispondere, non ha avuto effetti. Il cittadino, però non vuole arrendersi. E con lui anche gli altri abitanti della zona, costretti a una gincana per attraversare la strada. Via Rosa Gambella, tra l’altro, è molto trafficata da molti sennoresi e non. Questo perché si trova a metà tra l’area di sosta di via Roma e la piazzetta all’incrocio tra via Vittorio Emanuele e viale Italia. In pratica è la porta verso il cuore del centro storico sennorese, dove sorgono l’ufficio postale, la caserma dei carabinieri, il comando dei vigili urbani, edicola, alcuni bar. Ecco perché, nonostante sia un semplice viuzza, via Gambella è un’arteria tra le più trafficate dai pedoni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes