Garante dei detenuti, scelta la terna

Gianfranco Favini, Elena Vidili e Martina Pinna i candidati: domani l’elezione

SASSARI. La terna è stata scelta e domani il consiglio comunale proverà a eleggere il nuovo garante dei detenuti. Ieri mattina a Palazzo Ducale si è tenuta la conferenza dei capigruppo, presieduta dal presidente del consiglio comunale Maurilio Murru, che ha esaminato le domande (in tutto nove) pervenute entro i termini e ha scelto Gianfranco Favini (presidente dell’Associazione Alzheimer Sassari), Elena Vidili e Martina Pinna (presidente della Fidapa e commissaria per le Pari opportunità in Regione).

Uno di loro, quindi, prenderà il posto di Antonello Unida, il precedente garante al quale alla fine del mese di dicembre tra mille polemiche (i consiglieri di minoranza hanno abbandonato l’aula in segno di protesta non contro al decisione della revoca ma per la scelta effettuata a suo tempo) è stato revocato l’incarico dopo le prese di posizione di carattere no-vax.

Non è stata una selezione particolarmente complicata: i tre nomi selezionati sono stati infatti gli unici a riportare voti. La procedura prevede adesso il passaggio in consiglio comunale, che potrebbe anche essere più articolato del previsto. L’argomento domani sarà il primo punto all’ordine del giorno e per essere eletto il nuovo garante avrà bisogno di ottenere due terzi dei voti dei consiglieri, quindi dai 24 in su. Se le cose non dovessero andare in questo modo, l’elezione verrà rinviata alla successiva seduta del consiglio comunale nel corso della quale alla prima votazione saranno necessari comunque i due terzi dei voti, mentre dalla seconda in poi verrà eletto il candidato che avrà ottenuto la metà dei voti più una.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes