Mores, in Consiglio le linee di programma della nuova giunta

MORES. È stato incentrato in particolare sulla presentazione delle linee programmatiche il consiglio comunale riunitosi nei giorni scorsi a Mores, presentate dal sindaco Enrico Virdis e dagli...

MORES. È stato incentrato in particolare sulla presentazione delle linee programmatiche il consiglio comunale riunitosi nei giorni scorsi a Mores, presentate dal sindaco Enrico Virdis e dagli assessori e consiglieri delegati del gruppo di maggioranza Nuova Realtà Mores. Dal completamento della pianta organica al decoro urbano sino allo sport anche con un bonus per incentivare la pratica sportiva tra i più piccoli.

Questi i temi su cui di dispiegherà l’azione della nuova amministrazione, in linea con il programma già presentato nella campagna elettorale che ha portato alla vittoria nelle elezioni la giunta guidata da Enrico Virdis. Temi presentati davanti al gruppo di minoranza Bene Comune ma non davanti all’altro gruppo Raighinas Moresas, che non ha partecipato alla seduta in segno di protesta «per non aver ricevuto – hanno detto i consiglieri Stefania Sassu e Emanuele Calvia – gli atti istruttori, che come da convocazione ricevuta via pec avrebbero dovuto essere inviati anch’essi via mail, ma a differenza di quanto accaduto per i consiglieri Serra e Pinna, nessun atto è stato mai consegnato». Raighinas ha protestato perché la risposta all’interrogazione presentata lo scorso novembre è stata notificata brevi manu a un indirizzo errato, e quindi non è stata ricevuta, e oltretutto ciò sarebbe avvenuto ben oltre i 30 giorno previsti. «Non si capisce perché si continuino a violare regolamenti e procedure – hanno detto i consiglieri a margine della seduta – evitando di mettere in discussione argomenti oggetto di mozione nell’interesse della collettività non della maggioranza o dell’opposizione».

Il gruppo Bene Comune, che come detto era invece presente per ascoltare le linee programmatiche, ha dichiarato la sua intenzione di mettersi a disposizione per integrare un programma a detta dei consiglieri non esaustivo. «Sono rimasto deluso e anche imbarazzato – ha detto Domenico Serra – della mancanza di visione e di programmazione, nonché di un’analisi chiara e sincera della reale situazione di degrado in cui versa il paese». «Non vorremmo che anche questa programmazione sia l’ennesimo rigore sbagliato - ha detto Luigi Pinna - ma assicuriamo comunque la nostra collaborazione di opposizione sempre costruttiva». (b.m.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes