Uffici tecnici comunali verso la riorganizzazione

Presentato un piano di nuovo assetto interno per i settori urbanistica, edilizia privata e Suape

PORTO TORRES. Da qualche anno cittadini comuni, professionisti e artigiani chiedono continuamente all’amministrazione comunale di potenziare l’ufficio tecnico con le figure professionali necessarie per definire le pratiche che vengono presentate. Soprattutto per quanto riguarda i servizi che fungono da sportello, ovvero i settori urbanistica, edilizia privata e Suape. Il nuovo responsabile del settore Urbanistica – ingegnere Mario Cappai – ha presentato in questi giorni una proposta di riorganizzazione dell’assetto interno di tutti questi servizi, dove è contenuta anche la dotazione organica necessaria per far funzionare a dovere tutti gli uffici. La dotazione necessaria per l’ufficio Urbanistica (dove è presente un geometra e un amministrativo) è di altre quattro figure: un ingegnere-architetto come istruttore direttivo, un geometra, un amministrativo e un istruttore direttivo amministrativo (per tutti gli uffici accertamenti entrate e affidamenti incarichi). Per quanto riguarda lo Sportello unico per le attività produttive e per l’edilizia (due impiegati al lavoro) sono invece necessari un amministrativo-tecnico e un operatore di sportello. All’ufficio Edilizia privata ci sono attualmente due geometri, ma la dotazione necessaria richiede altri tre geometri e un ingegnere-architetto come istruttore direttivo.

All’ufficio Condono edilizio e vigilanza edilizia (un geometra in organico) servono un altro geometra e un amministrativo. «Per riorganizzare il settore tecnico bisogna modificare il regolamento del 2011 – spiega Cappai – per poterlo adeguare alle nuove normative: l’integrazione di personale negli uffici è dovuto all’aumento considerevole delle pratiche che ci sono da esaminare e alla loro definizione nei tempi previsti». (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes