sassari
cronaca

In auto con 2 chili di droga arrestato giovane di Siligo

Fermato dai carabinieri di Mores a un posto di blocco sulla strada provinciale 47  La marijuana era nascosta nei sedili. In tribunale ha patteggiato un anno e 4 mesi 


08 febbraio 2022


BONORVA. Lo hanno fermato a un posto di controllo lungo la provinciale 47 e immediatamente, quando il giovane alla guida ha abbassato il finestrino, hanno sentito un forte odore di marijuana. Un fiuto infallibile quello dei carabinieri dell’aliquota radiomobile di Bonorva che nei giorni scorsi, nell’ambito dei costanti controlli alla circolazione stradale, hanno arrestato un giovane di Siligo, trovato in possesso di due chili di marijuana già confezionata e pronta per essere immessa sul mercato.

L’uomo viaggiava a bordo della sua macchina quando ha dovuto (suo malgrado) fermarsi all’alt imposto dalla pattuglia della stazione dei carabinieri di Mores. Il sospetto che trasportasse qualcosa di illegale i militari lo hanno avuto quasi subito e per questo motivo hanno deciso di perquisire l’auto. Un controllo accurato che ha consentito di trovare, nascosti nel sedile posteriore, due sacchi sottovuoto contenenti infiorescenze di marijuana essiccata di alta qualità. La sostanza, che era già pronta per la vendita, avrebbe infatti potuto portare un introito (naturalmente illecito) che si aggira a qualche migliaio di euro.

Al termine delle operazioni i carabinieri hanno proceduto al sequestro della sostanza stupefacente e hanno quindi arrestato il giovane che dopo il giudizio direttissimo davanti al giudice del tribunale di Sassari ha patteggiato la pena di un anno e quattro mesi di reclusione.

Quest’ultima attività fa parte di una serie di servizi predisposti dall’Arma nel territorio per contrastare la detenzione e lo spaccio di droga. A fine anno un 42enne di Bono era stato ugualmente fermato a un posto di blocco lungo la provinciale 21 tra Bono e Bonorva. Anche in quel caso erano stati i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Bonorva a concludere l’operazione con successo. L’uomo era stato trovato in possesso di oltre cinque chili di marijuana già confezionata e pronta per essere immessa sul mercato. Davanti ai militari il 42enne non era riuscito a rimanere tranquillo e a nascondere la preoccupazione. Un atteggiamento che aveva subito insospettito la pattuglia. Da qui, come accaduto per il giovane di Siligo, la decisione di perquisire la macchina che aveva dato buon esito: erano stati infatti trovati al suo interno dieci sacchi termo-sigillati contenenti infiorescenze di marijuana essiccata di alta qualità, già pronta per la vendita. Il suo valore avrebbe fruttato sul mercato alcune decine di migliaia di euro.

Due storie simili che fanno ben intendere come il mercato della droga sia in continuo fermento e come la sostanza stupefacente spesso viaggi tra i vari centri della provincia trasportata da automobilisti che scelgono anche di rischiare pur di portare a termine le “consegne”. (r.sas.)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.