sassari
cronaca

Cinema muto: oggi al Cityplex Moderno “L’ombra della luce”

SASSARI. Secondo una leggenda chi muore allo scoccare della mezzanotte l’ultimo giorno dell’anno diventa il carrettiere della morte con il compito di raccogliere le anime defunte per tutto l’anno...


14 febbraio 2022


SASSARI. Secondo una leggenda chi muore allo scoccare della mezzanotte l’ultimo giorno dell’anno diventa il carrettiere della morte con il compito di raccogliere le anime defunte per tutto l’anno successivo. Di più non di può dire della trama quando si presenta “Il carretto fantasma”, capolavoro del regista svedese Victor Sjostrom che sarà proiettatooggi al Cityplex Moderno di Sassari (alle 16 e alle 20) per la rassegna “L’ombra della luce” pensata dal direttore artistico Antonello Grimaldi come un lungo viaggio nella storia del cinema.

Film del 1921, “Il carretto fantasma” è basato sull’omonimo romanzo breve di Selma Lagerlof, prima donna a ricevere il Premio Nobel per la letteratura (la seconda sarà, quasi vent’anni dopo, la nostra Grazia Deledda). Un lungometraggio innovativo per l’epoca, un’opera seminale diventata fonte d’ispirazione per molto cinema successivo.

Amata e citata da grandi registi per come è stata capace di migliorare alcuni aspetti del linguaggio filmico: dall’incredibile uso delle sovrimpressioni alla gestione non lineare del tempo con un sofisticato montaggio che porta a incastri di flashback, senza dimenticare il naturalismo dei luoghi e dei personaggi con una recitazione di stampo realista rara ai tempi del muto.



Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.