La Nuova Sardegna

Sassari

La decisione della Corte d’Appello

Sassari, rimesso in libertà il presunto territorista del Pkk

di Gianni Bazzoni
Sassari, rimesso in libertà il presunto territorista del Pkk

Il 48enne docente universitario era stato arrestato martedì dalla Digos

05 agosto 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari Dopo l’interrogatorio nel carcere di Bancali, è tornato in libertà Devrim Akcadag, 48 anni, il cittadino tedesco di origini turche che era stato arrestato martedì a Trinità d’Agultu dagli investigatori della Digos di Sassari. All’uomo era stato notificato un mandato di arresto internazionale emesso dalle autorità turche che lo ritengono un terrorista del Pkk.

La decisione della scarcerazione e l’applicazione della detenzione domiciliare è stata decisa dalla Corte d’Appello di Sassari, il 48enne - difeso dall’avvocato Stefano Mannironi - è stato accolto nel centro dell’Associazione sarda contro l’emarginazione a Selargius dove dovrà attendere che i giudici decidano sulla richiesta di estradizione avanzata dalle autorità turche.

Devrim Akcadag, docente universitario, residente a Berlino, era arrivato in Sardegna per una vacanza, si è dichiarato estraneo alle accuse contestate. Nello specifico di essere fiancheggiatore del partito Pkk/Kck. Secondo le autorità turche avrebbe garantito sostegno logistico ai membri del Pkk e collaborato alla diffusione delle loro idee politiche. Se verrà concessa l’estradizione, il 48enne rischia una pena fino a 15 anni di carcere.

In Primo Piano
Il lutto

Addio a Giorgio Napolitano, aveva 98 anni. È stato il primo presidente della Repubblica eletto due volte

Le nostre iniziative