La Nuova Sardegna

Sassari

Guardia di finanza

Sassari, vendevano sigarette a minori: sanzionate due attività commerciali

Sassari, vendevano sigarette a minori: sanzionate due attività commerciali

In un caso l’acquirente era un dodicenne. Multe per oltre 3mila euro

15 settembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari Nel corso di un dispositivo di controllo economico del territorio, coordinato dal Comando Provinciale del capoluogo, i Baschi Verdi del Gruppo Sassari hanno individuato e sanzionato due attività commerciali al cui interno era stata accertata la vendita, a minori di anni 18, di sigarette “tradizionali” e di e-cig contenenti liquidi aromatici e nicotina.

Più in particolare, i finanzieri hanno riscontrato l’omessa verifica, da parte dei titolari dei punti vendita, dell’identità dei giovani avventori, risultati essere tutti minorenni e, in un caso, persino dodicenne. Sono state quindi contestate violazioni amministrative per oltre tremila euro, unitamente alla denuncia alla Procura della Repubblica del gestore della tabaccheria al cui interno era stata documentata l’avvenuta vendita di una e-cig (sigaretta elettronica, contenente liquido aromatico e nicotina) a un minore di 14 anni. Oltre alle sanzioni pecuniarie, è stato avviato l’iter per la sospensione (fino a 15 gg) o la revoca (in caso di reiterate violazioni) della licenza all’esercizio dell’attività, con la segnalazione al competente ufficio territoriale della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

L’attuale assetto normativo di riferimento prevede una sostanziale equiparazione tra tabacco da fumo, sigarette, sigarette elettroniche e tutti i relativi prodotti correlati di più recente ideazione, quanto a trattamento fiscale, autorizzazione alla vendita e tutela della salute dei non fumatori (divieto di utilizzo nei locali pubblici.

In Primo Piano
L’emergenza

Campagne invase dai cinghiali: agricoltori sul piede di guerra

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative