La Nuova Sardegna

Sassari

Capitaneria di porto

Pescatori di frodo scoperti e denunciati al parco dell’Asinara

Pescatori di frodo scoperti e denunciati al parco dell’Asinara

Pescavano in una zona a tutela integrale

03 ottobre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Asinara L’interdizione all’Area marina protetta dell’Asinara continua a essere violata dai pescatori di frodo. Nei giorni scorsi, infatti, la Capitaneria di porto ha denunciato all’autorità giudiziaria due diportisti sassaresi che pescavano nella zona A di riserva integrale denominata “Cala di sgombro di dentro”.

Due operazioni di polizia marittima distinte, comunque, cominciate dopo che i militari hanno avvistato un’imbarcazione sospetta: la persona a bordo dell’unità è stata trovata in possesso di prodotto ittico appena pescato, circa 7,5 kg di varia specie e di attrezzatura subacquea. L’autore del reato, una volta identificato è stato affidato alla squadra a terra che ha ultimato le operazioni di polizia.

Successivamente, il battello veloce della Capitaneria turritana ha proseguito l’operazione di pattugliamento intercettando un altro soggetto intento in attività di pesca illegale - sempre all’interno della zona A di riserva integrale -  che ha anche tentato la fuga. Anche per lui è scattata la denuncia  e sequestro di tutta l’attrezzatura da pesca. Tutto il pescato, previa certificazione sanitaria dei veterinari dell’Asl di Sassari, è stato donato in beneficenza. (g.m.)

In Primo Piano
Incidente

Perde il controllo della moto e finisce contro un cartello stradale, muore il 39enne di Dorgali Giuseppe Gometz

Video

Dopo quattro giorni di vacanza in Costa Smeralda, Jannik Sinner riparte da Olbia: autografi su palline e racchette per pochi fortunati

Le nostre iniziative