La Nuova Sardegna

Sassari

A Monte Cujaru

Bonorva, palo della luce crolla per il vento: strage di animali folgorati

di Daniela Deriu

	Il traliccio caduto
Il traliccio caduto

Atroce morte di un cagnolino, quattro volpi, un cinghiale e un corvo

09 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Bonorva Una vera e propria strage di animali selvatici e domestici, morti fulminati mercoledì notte nelle campagne di Bonorva.

La causa della strage è stato il crollo di un traliccio della linea elettrica. I cavi da 15mila volt sono precipitati a terra nella notte nell’agro di Bonorva, in località Monte Cujaru, più precisamente nella zona di Chelvori.

Qui, secondo le prime ricostruzioni, il forte vento ha sradicato un vecchio palo della corrente, che mostrava gravi segni di usura, situato a 500 metri dal palo cabina. A farne le spese, prima che l’Enel intervenisse, sono state quattro volpi, un cinghiale, un corvo e un cucciolo di cane.

L’allarme è stato dato proprio dal proprietario di quest’ultimo che, non vedendo il cane fare ritorno a casa, è uscito a cercarlo e lo ha trovato morto proprio sotto il traliccio. «È stato un miracolo che dopo l’accaduto non siano passati dei pastori» commenta Franco Deriu, allevatore proprietario del terreno confinante con quello in cui è avvenuto il danno.

Sul posto, dopo l’intervento delle addetti dell’Enel, si è svolto un sopralluogo anche da parte degli amministratori comunali.

In Primo Piano
Il fatto

Europeade, vigilia di proteste: polizia e caos con i gruppi spagnoli

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative