La Nuova Sardegna

Sassari

La manifestazione

Sassari, tre serate di cultura musicale per ricordare Gavinuccio Canu


	Gavinuccio Canu
Gavinuccio Canu

Il 17, il 18 e il 25 novembre in programma viaggi fotografici e concerti

16 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari L’associazione culturale Gavinuccio Canu propone anche quest’anno l’evento “Cosa c’è di più bello”, dedicato alla cultura musicale in molti suoi aspetti. L’obiettivo è ricordare il musicista sassarese Gavinuccio Canu, molto conosciuto in città e scomparso ormai due anni fa.

In programma tre serate. Si comincerà venerdì 17 novembre, alle 19, con l’evento di anteprima al Centro culturale Arci - Il Colombre, in via Carso 28 e ingresso accessibile al 30. Qui la presentazione del libro fotografico Epiclesi”. Come sintesi del progetto a lungo termine “Anima Mundi”, del fotografo Paolo Sanna, “Epiclesi” racchiude un viaggio fotografico attraverso poetiche e visioni.

La serata si svilupperà con un talk che, partendo dalle visioni artistiche dell'autore, passerà in rassegna i contesti e movimenti musicali suburbani che hanno interessato e interessano la Sardegna. Un dibattito che prende in esame l'arte, la musica e il loro rapporto nel tempo, con i contributi di Antonio Canu, giornalista e musicologo, Maria Paola Dettori, direttrice della Pinacoteca nazionale di Sassari, e Barbara Vargiu, operatrice culturale e direttrice artistica delle Ragazze Terribili.

Il 18 e il 25 novembre, alle 20, sempre al Centro culturale Arci - il Colombre, si entrerà nel vivo della manifestazione: 16 artisti (8 a serata), Alessandro Carta, Gianfranco Cossu, Marco Falchi, Federico Marras Perantoni, Gianfranco Mura, Federico Murzi, Giovanni Vargiu, Giuseppe Bulla, Maurizio Casu, Claudia Crabuzza, Carlo Doneddu, Silvia Pilia, Stefano Sotgiu, Luca Usai, Alessandro Doro e Gavino Riva, si alterneranno sul palco a rendere il loro omaggio a Gavinuccio interpretando una canzone del suo vasto repertorio solista degli ultimi anni. A fare da cornice la video installazione di Tore Manca, incentrata sui manoscritti di Canu. (I posti sono limitati. Prenotazione via WhatsApp: 𝟑𝟒𝟗𝟑𝟔𝟓𝟔𝟒𝟑𝟑.

Sabato 25, inoltre, la proposta si arricchirà con una bonus track in  Pinacoteca alle 17.30: il concerto di Ippio Payo, alter ego del chitarrista di Monaco Josip Pavlov, musicista, compositore e membro di band come Majmoon, Das Weiße Pferd, The Grexits, Zwinkelman o NAQ. Con lui il trombettista Martin Lehmann.

In Primo Piano
Il delitto

Donna uccisa dal figlio a Sinnai, l’auto di famiglia negata dietro la coltellata fatale

di Andrea Massidda

Viabilità

Lavori pubblici, entro l'anno resterà solo uno dei 10 cantieri sulla 131 tra Macomer e Porto Torres

Le nostre iniziative