La Nuova Sardegna

Sassari

Si rompe la condotta, stanotte mezza Sassari senz’acqua

di Giovanni Bua
Una perdita d'acqua di una condotta del Coghinas 2
Una perdita d'acqua di una condotta del Coghinas 2

Stop all’erogazione oggi, giovedì 14, dalle 23 alle 4 a Lu Fangazzu, San Paolo, San Giuseppe, Monserrato, Tingari, Monte Rosello medio, Sassari 2, Badde Pedrosa, Monte Furru Valle Gardona e Gioscari

14 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari Continuano i disagi legati all’erogazione dell’acqua, e questa volta a finire a secco saranno i rubinetti di mezza Sassari. Con l’erogazione sospesa stanotte, giovedì 15, dalle 23 alle 4 nelle zone servite dal serbatoio di Via Milano.

Si tratta dei quartieri di Lu Fangazzu, San Paolo, San Giuseppe, Monserrato, Tingari, Monte Rosello medio, Sassari 2, Badde Pedrosa, Monte Furru Valle Gardona e Gioscari.

A causare la chiusura, che probabilmente sarà ripetuta anche domani, un doppio problema. Il primo elettrico. Da metà sera è infatti mancata la luce nella zona di Valledoria e Santa Maria Coghinas, “spegnendo” l’impianto di sollevamento Enas che pompa acqua nell’acquedotto Coghinas 2.

Una problematica gestibile, nell’attesa del ritorno della corrente, applicando il protocollo operativo stabilito dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici e sottoscritto da Enas, Consorzio di Bonifica della Nurra sfruttando i collegamenti secondari che consentono di compensare parzialmente l’interruzione dal Coghinas tramite l’approvvigionamento dall’invaso del Cuga.

Peccato che nel mentre si sia registrata una rottura nella condotta che garantisce questo collegamento, all’altezza di Tottubella, con la portata solita garantita che sarà dimezzata. Da qui la necessità della chiusura notturna, per gestire le riserve.

Lavoro

Sassari, il Comune assume 72 persone

Le nostre iniziative