La Nuova Sardegna

Sassari

La tragedia

Porto Torres, la morte di Marika Soru: aperta un’inchiesta

Porto Torres, la morte di Marika Soru: aperta un’inchiesta

Ieri mattina la Procura ha acquisito i primi documenti. A giorni l’autopsia

23 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Sarà l’inchiesta aperta ieri mattina dal sostituto procuratore Paolo Piras a chiarire come è morta Marika Soru, la sedicenne di Porto Torres deceduta venerdì sera per un malore improvviso mentre si trovava all’interno della sua abitazione.

Acquisita parte della documentazione sul caso, il pm ha disposto che venga eseguita l’autopsia sul corpo della ragazza. La morte che sopraggiunge improvvisamene a una così giovane età richiede scrupolo e attenzione nelle indagini. E infatti non è stato ancora stabilito il giorno in cui il medico legale effettuerà l’esame necroscopico.

Marika, una ragazza solare e benvoluta da familiari e amici, era tranquilla nella sua casa di via Alfieri quando ha accusato quel malore davanti al padre e alla sorellina piccola. Immediatamente è stato lanciato l’allarme al 118 e dopo pochi attimi gli operatori della medicalizzata sono arrivati nell’appartamento. Erano le 22 quando i soccorritori hanno cominciato le manovre di rianimazione, tentativi durati a lungo, davanti agli occhi disperati del padre che pregava perché la sua Marika ce la facesse. Ma purtroppo per la giovane non c’è stato niente da fare, quei tentativi non sono andati a buon fine.

La prematura scomparsa della sedicenne si è diffusa sui social dove tantissimi in questi giorni hanno voluto manifestare cordoglio e vicinanza alla famiglia.

Come vuole la prassi in casi di questo tipo, e cioè morti improvvise in persone apparentemente sane, la Procura di Sassari – dopo aver ricevuto una segnalazione – ha proceduto con l’apertura di un’inchiesta e la disposizione dell’autopsia.

Marika non avrebbe accusato alcun malessere nei giorni precedenti, tanto meno quella sera quando stava preparandosi per un’uscita con gli amici. Una serata di spensieratezza interrotta da una tragedia che ha colpito profondamente tutta la comunità di Porto Torres. Tanto che sono stati annullati anche i festeggiamenti previsti in onore di Sant’Antonio.

La speranza della famiglia e di quanti volevano bene alla sedicenne è che le indagini possano aiutare a capire cosa sia successo venerdì sera e per quale motivo il cuore di Marika ha smesso di battere per sempre. (na.co.)

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative