La Nuova Sardegna

Sassari

L’iniziativa

Sassari, “Canopoleno green day” per la giornata della Terra

Sassari, “Canopoleno green day” per la giornata della Terra

Studenti e studentesse del Convitto nazionale si sono esibiti con uno spettacolo basato sul romanzo “Squarcio” di Franco Solinas

23 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Nei giorni scorsi si è concluso, con le classi della scuola primaria e secondaria di primo grado del Convitto nazionale Canopoleno, un progetto di sostenibilità ambientale in collaborazione con Legambiente, gli eco volontari di Sassari e l’assessorato all’Ambiente del comune di Sassari.

Il tema di quest'anno risponde all’obiettivo 14 dell’agenda 2023: «Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile». 

«La scuola – ha evidenziato il rettore del Canopoleno, Stefano Manca – può svolgere in ruolo determinate per trasmettere agli alunni i valori fondamentali relativi al rispetto dell’ambiente, in prospettiva di un futuro più sostenibile». Così nello scenario dell’aula magna del Canopoleno, gremita di bambini, si è svolto un reading teatrale, basato sul romanzo di Franco Solinas dal titolo “Squarcio”. In scena i ragazzi della 2B della Scuola secondaria di primo grado guidati dalla loro educatrice Giusy Masala, coordinatrice del progetto “ Canopoleno Green” insieme ad un gruppo di educatori che crede fermamente che parlare ai bambini di sostenibilità, di pesca illegale a salvaguardia delle aree marine protette con strumenti didattici e strategie educative alternative sia la chiave per prevenire e ridurre in modo significativo ogni forma di inquinamento marino, in particolar modo quello derivante da attività esercitate sulla terraferma. Scenografie curate dai ragazzi stessi con materiali di recupero, pannelli realizzati dai bambini della primaria e animazione con poesie e filastrocche hanno creato quel clima indispensabile per creare una comunità educante in grado di cambiare le cose.

Al grido di “salviamo il pianeta” in tutte le lingue si è concluso un percorso che rappresenta un vero e proprio fiore all’occhiello dell' istituzione scolastica sassarese. Un dono speciale ai bambini è giunto anche da Francesca Solinas, figlia dello scrittore, che ha dedicato in occasione del progetto delle classi seconde della scuola primaria coordinato dalla maestra Rita Spina, dei versi molto profondi legati al tema.

In Primo Piano
Squadra Mobile

Sassari, maxi blitz antidroga: 22 indagati e un arresto per marijuana e ketamina

Video

Sassari, Giuseppe Conte al mercato di piazzale Segni: "In Europa per opporci all'austerity e proteggere i lavoratori"

Le nostre iniziative