La Nuova Sardegna

Sassari

Sanità

Al Marino di Alghero i primi interventi di chirurgia robotica nel reparto di ortopedia

Al Marino di Alghero i primi interventi di chirurgia robotica nel reparto di ortopedia

Michele Pais (Lega): «Alghero è un punto di riferimento per il nord ovest dell’isola»

30 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Alghero L’Ospedale Marino di Alghero ha inaugurato l’era della  chirurgia robotica. «Con i primi interventi Alghero diventa così in un punto di riferimento regionale per la chirurgia ortopedica, che lavorerà adesso assistita da robot di ultima generazione» commenta Michele Pais, coordinatore regionale della Lega.
«Prende finalmente vita il lungimirante progetto previsto dalla legge regionale 24 del 2020, da molti bollato come fantasioso, ma che oggi è realtà” – prosegue  –  Un progetto, quello del rilancio dell’Ospedale Marino di Alghero, fortemente osteggiato dai signori del “No a tutto”, che oggi governano la Regione. Sono ben 150 gli interventi chirurgici eseguiti dalla competente equipe ortopedica di Alghero nella nuova sala operatoria dell’Ospedale Marino, inaugurata il primo di marzo, che grazie agli investimenti strategici programmati dalla Regione e dall'Aou e al contributo dell’Università di Sassari si pone come centro di eccellenza per l’ortopedia, con l’ausilio della tecnologia robotica più avanzata, la traumatologia e la riabilitazione, arricchito della divisione di endocrinologia per ciò che riguarda malattie degenerative del tessuto osseo, come l’osteoporosi». 
«L’inaugurazione di questa nuova fase rappresenta un traguardo significativo per la salute e le cure dei cittadini di Alghero, del nord ovest e della intera regione» conclude Michele Pais.

In Primo Piano
Emergenza

Siccità, nuove restrizioni. Ambrogio Guiso: «Un massacro per le campagne»

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative