La Nuova Sardegna

Sassari

L’evento

In sella con eleganza, rombo di motori per la salute dell’uomo

di Nadia Cossu
In sella con eleganza, rombo di motori per la salute dell’uomo

Sabato e domenica a Sassari l’ottava edizione del Distinguished Gentleman’s ride: musica e stand ai giardini di via Venezia e oltre 700 motociclisti in corteo per la città

17 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Tre amici che si ritrovano per un realizzare un progetto comune. Sono Olindo Massarelli, Giovanni Ledda e Gianluca Pilo, professioni differenti – chirurgo, commerciante e agronomo – ma una passione forte e condivisa per le moto e per quanto di buono può rappresentare possederne una.

Ed è grazie alla loro tenacia che oggi e domani Sassari ospiterà l’ottava edizione del Dgr: Distinguished Gentleman’s ride. Un festival della moto e dello stile classico-vintage per raccogliere fondi da devolvere alla sanità, in particolare per la ricerca e la prevenzione del tumore alla prostata e per la tutela della salute mentale. Non si tratta di una corsa in moto, né di una gara motociclistica, tanto meno di un motoraduno.

«Il Dgr – spiegano gli organizzatori – è, piuttosto, una “parata” di motociclette cavalcate da gentiluomini e gentildonne che con un outfit elegante sfilano per le vie della propria città». Fin dalla prima edizione del 2017, a Sassari, si era potuto registrare un successo crescente di pubblico: dai primi 70 motociclisti gentiluomini si è poi arrivati a radunarne 327 nel 2022, 548 nel 2023 – raccogliendo oltre 10mila euro che sono stati devoluti in beneficenza alla onlus Movember – per arrivare ai quasi 700 di quest’anno con (fino a ieri) 16mila euro raccolti.

Nel 2023 Sassari è stata la prima città italiana in quanto a partecipanti e terza (dietro solo a Milano e Roma) tra le 40 per generosità. Primato che certamente verrà confermato anche in questa edizione. Un evento, il Dgr, che si celebra in tutto il mondo il 19 maggio. A Sassari, però, quest’anno le cose si faranno ancora più in grande, infatti i tre organizzatori hanno ideato una “2 giorni” di festa all’insegna della passione motoristica di sapore vintage e dello stile ricercato con tanti espositori artigiani del settore e tanta musica di djs e concerti live che si alterneranno nella splendida cornice dei giardini di via Venezia.

Il taglio del nastro è programmato oggi, sabato 18, alle 17. Si tratta di un format brillante e geniale ideato nel 2012 da Mark Hawwa a Sidney, in Australia. Assieme a due suoi amici, ispirati da una foto di Don Draper, protagonista di Mad Men (fortunata serie televisiva), che a cavallo di una motocicletta classica con indosso il solo abito elegante di sartoria maschile, attraversava la città, decisero di emularlo per organizzare un giro in moto a tema. Ritennero infatti che il connubio dell’elemento di eleganza con la motocicletta sarebbe stato un ottimo modo per combattere lo stereotipo negativo dei motociclisti irrispettosi delle regole, che spesso sono dipinti dell’opinione pubblica come dei veri e propri “pirati della strada”. L’evento fu talmente riuscito in termini di riscontri di pubblico e attestati di apprezzamento, che dall’anno successivo trovò il patrocinio della Onlus “Movember" che raccoglie fondi per la ricerca e prevenzione del cancro alla prostata.

«Siamo molto orgogliosi – aggiungono gli organizzatori – per esser riusciti a portare nel nostro territorio sardo un evento così nobile, elegante e dal respiro mondiale che è diventato ormai un appuntamento fisso quanto atteso da tutta la comunità motociclistica, ma anche dalla cittadinanza che ha dimostrato di apprezzare lo spettacolo di una parata di eleganti uomini e donne a cavallo delle loro luccicanti motociclette».

In Primo Piano
Il racconto

Fiamme tra Riola Sardo e San Vero Milis: a fuoco terreni da pascolo e macchia mediterranea

di Enrico Carta

Energia

Impianti fotovoltaici in Sardegna: varata la norma che stabilisce i limiti nelle installazioni per i prossimi 18 mesi

Le nostre iniziative