La Nuova Sardegna

Sassari

Fiamme Gialle

Porto Torres, sbarca con 800 pastiglie di sostanze stupefacenti: arrestata una passeggera nigeriana

Porto Torres, sbarca con 800 pastiglie di sostanze stupefacenti: arrestata una passeggera nigeriana

I militari della Guardia di Finanza le hanno sequestrato anche 4500 euro e tre cellulari. Il giudice le ha concesso gli arresti domiciliari

24 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari Fermata dai finanzieri della Compagnia di Porto Torres con 800 pastiglie di farmaci con principi attivi ricompresi tra le sostanze stupefacenti, una cittadina nigeriana è stata arrestata subito dopo lo sbarco dal traghetto.

Nel corso degli controlli condotti durante le operazioni di sbarco i militari hanno individuato la passeggera appena scesa dalla nave, in cammino con il proprio bagaglio a mano. In seguito alle prime domande dei Finanzieri circa motivi e destinazione del viaggio la donna ha avuto  un atteggiamento evasivo e dubbioso.

Il successivo approfondimento del controllo ha consentito di individuare all’interno del bagaglio ben 800 pastiglie di due tipologie di farmaci dal principio attivo rispettivamente tapentadolo (500 unità) e tramadolo (300), ossia due sostanze organiche ricomprese nella categoria degli oppioidi.

Le confezioni di farmaci illecitamente possedute sono state sottoposte a sequestro, insieme a 4500 euro in contanti e tre cellulari,

La passeggera è stata tratta in arresto con l’accusa di detenzione e trasporto illeciti di sostanza stupefacente. Il giudice del tribunale di Sassari ha convalidato l’arresto e ha appalicato alla donna la misura cautelare degli arresti domiciliari.

In Primo Piano
Audizioni

La sanità sarda affonda: in consiglio regionale il grido di dolore dei presidenti degli Ordini dei medici

Le nostre iniziative