La Nuova Sardegna

Sassari

Guardia Costiera

Porto Torres, pesca di frodo all’Asinara: denunciati due pescatori abusivi sassaresi

di Gavino Masia
Porto Torres, pesca di frodo all’Asinara: denunciati due pescatori abusivi sassaresi

I dieci chili di pesce sequestrati sono stati donati a una comunità per minori dagli uomini della capitaneria di porto

29 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Porto Torres Due pescatori subacquei sassaresi sono stati denunciati per pesca di frodo all'interno dell'Area marina protetta dell'Asinara dai militari della Capitaneria di porto.

Gli uomini della guardia costiera si sono accorti di una imbarcazione sospetta nella zona di Punta Barbarossa, con a bordo due pescatori. All'interno sono stati trovati dieci chili di pesce e attrezzatura da pesca.

I militari hanno provveduto al sequestro, e dopo essere statato ritenuto idoneo al consumo dall’Asl di Sassari, è stato donato ad una Onlus di Porto Torres, impegnata nell'accoglienza e recupero dei minori.

“Le Aree marine protette sono ritenute importanti per la salvaguardia dell' habitat marino-costiero - spiega il comandante della Capitaneria di porto di Porto Torres capitano di fregata Giuseppe Cannarile, ragion per cui l'attività predatoria di specie ittiche, costituisce resto".

In Primo Piano
L’addio

Arzachena, in centinaia per l’ultimo saluto a Ivan Dettori

Le nostre iniziative