La Nuova Sardegna

Sassari

La nomina

Monsignor Marco Carta è il nuovo vicario generale della Curia di Sassari

Monsignor Marco Carta è il nuovo vicario generale della Curia di Sassari

Succede a monsignor Antonio Tamponi. L’arcivescovo Saba: «Lo ringrazio per essersi messo in gioco e al servizio»

19 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Monsignor Marco Carta, parroco della Cattedrale di San Nicola, è il nuovo vicario generale della curia turritana. La nomina è stata comunicata ai presbiteri turritani, riuniti per l’annuale convegno diocesano nel Monastero di San Pietro di Sorres, a Borutta, dall’arcivescovo Gian Franco Saba.

«Dopo una bella mattinata di lavoro, in questo contesto del cammino del presbiterio – ha detto – mi è parso opportuno scegliere questa data per comunicare la sintesi del discernimento circa la nomina del nuovo vicario generale, che ho individuato nella figura di monsignor Marco Carta. Ringrazio Don Marco per la disponibilità, perché ogni disponibilità significa scendere in campo, mettersi in gioco, mettersi al servizio. Riscontrando in lui questo spirito di servizio, considerata anche la comunione effettiva ed affettiva con il Vescovo, ciò mi ha portato innanzitutto alla nomina».

«Il vicario generale – ha detto l’arcivescovo – è, innanzitutto il vicario del vescovo al servizio della chiesa particolare. E come ho già detto altre volte, desidero sottolineare che questi mandati non durano a vita, ma sono servizi “di giuntura”, secondo un’immagine di San Paolo. Secondo questa logica ci muoviamo nell’accogliere, in un’ottica di fede, come un dono di grazia questa decisione a altre decisioni».

«Dopo l’accoglimento delle dimissioni del precedente vicario generale, Monsignor Antonio Tamponi – ha continuato Saba – che ancora ringrazio per il servizio che ha svolto, ho effettuato il necessario discernimento affinché con la nomina del nuovo vicario generale possiamo proseguire il percorso avviato nella riorganizzazione della Curia, per la distribuzione delle “fatiche” e dei servizi». «La nomina è di oggi – ha chiuso l’arcivescovo Saba – ma avrà efficacia giuridica dal 6 agosto prossimo, festa della Trasfigurazione del Signore. Una bella data significativa».

In Primo Piano
Stati Uniti

Joe Biden annuncia il suo ritiro: non correrà per la Casa Bianca

Le nostre iniziative