Un bilancio altamente positivo per l’esordio di Nuoro in Europa

NUORO. A mazze ferme, la Nuoro Softball affida a Totoni Sanna (primo vice presidente dell’European softball league e vice presidente della Fibs, oltre che dirigente del Nuoro), il bilancio sulla...

NUORO. A mazze ferme, la Nuoro Softball affida a Totoni Sanna (primo vice presidente dell’European softball league e vice presidente della Fibs, oltre che dirigente del Nuoro), il bilancio sulla Coppa delle Coppe disputata a Nuoro e vinta dalla squadra olandese del Terrasvogels, con le barbaricine splendide seconde.

«E' andata abbastanza bene - dice Sanna - si è perso la finale ma la squadra ha dato il massimo, disputando il torneo a un livello tecnico straordinario nonostante le temperature al limite del sopportabile e le 11 partite in 6 giorni».

«Il Terrasvogels ha l'esperienza di 35 manifestazioni internazionali - prosegue Sanna- mentre per noi del Nuoro era la prima in assoluto. L'organizzazione? A giudicare dai continui attestati di stima è stata eccellente, grazie al contributo dei tanti volontari che hanno collaborato con lo staff della Nuoro Softball».

«Voglio sottolineare anche il risultato sportivo straordinario - dice il vice presidente Fibs- un secondo posto in una manifestazione cosi' importante, merita il plauso di tutta la comunità nuorese, e non solo. La presenza degli amministratori locali è il segno che viene apprezzata l’attività che dal 1993 portiamo avanti, e che da 10 anni ci vede protagonisti della Italian softball league. Abbiamo sempre guadagnato sul campo i nostri risultati, dimostrando lealmente di essere in grado di competere anche a livello europeo».

Unanime la soddisfazione delle atlete. Per Ylenia Pisanu, esterno centro del Nuoro e della Nazionale juniores, «siamo una squadra molto giovane ma abbiamo dimostrato di essere all'altezza. Alla fine ha vinto la squadra più forte, ma sono molto soddisfatta del nostro risultato. E' stata una bellissima esperienza».

Ambra Collina, prima base: «Esperienza per me positiva. Vittoria meritata dall'Olanda anche se il risultato finale, per manifesta superiorità, non rispecchia quello che è il nostro livello di gioco: nonostante il giovane gruppo, potevamo dare qualcosa di più". Stella Turazzi, lanciatrice azzurra seniores e pick up player in Coppa a Nuoro: «Grazie alla Nuoro Softball per questa opportunità, è stato fantastico. Squadra splendida, e ragazze grandiose».

Serenella Mele

WsStaticBoxes WsStaticBoxes