La Nuova Sardegna

Sport

serie d

Premi giovani, il Budoni fa il pieno

Premi giovani, il Budoni fa il pieno

I galluresi ricevono 25 mila euro dalla Lega. Beffato il Latte Dolce

29 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Chiuso il campionato di serie D, la Lega Nazionale dilettanti ha ufficializzato i premi per le tre squadre (per girone) che hanno utilizzato più giovani. Nel girone G, quello che comprende formazioni sarde e laziali, l’ambito premio è andato a formazioni isolane.

Al primo posto (con premio di 25mila euro che finisce nelle casse della società del presidente Filippo Fois) c’è il Budoni che si ritrova davanti all’Olbia (che riceverà un premio di 15mila), mentre sul gradino più basso del podio si ritrova l’Anziolavinio. Un premio per Budoni e Olbia che sancisce l’ottimo lavoro che queste due società hanno svolto negli anni per portare avanti dal proprio settore giovanile più ragazzi verso la prima squadra, impiegandoli con costanza.

In verità, di questa classifica finale dei “giovani D valore” non fanno parte le squadre che al termine del campionato di serie D sono retrocessi, e così nonostante gli ottimi punteggi, sia il Portotorres (retrocesso direttamente) e sia il Latte Dolce (retrocesso dopo avere perso i playout contro il Selargius) non potranno beneficiare dei premi in denaro, così come era successo l’anno scorso al Budoni che nonostante il secondo posto nella classifica (dietro al Portotorres) non aveva incassato niente, vista la retrocessione al termine del doppio spareggio contro il Selargius.

Per quanto riguarda il Budoni, i galluresi sono la seconda squadra in tutta la serie D per punteggio, dietro soltanto al Montebelluna, che per la seconda stagione consecutiva è la squadra in Italia a utilizzare più giovani del vivaio.

Paolo Muggianu

In Primo Piano
La polemica

Pro vita e aborto, nell’isola è allarme per le nuove norme

di Andrea Sini
Le nostre iniziative