La Nuova Sardegna

Sport

Fondazione Torres per andare oltre i gol

Fondazione Torres per andare oltre i gol

Presentata una singolare iniziativa voluta da 139 supertifosi rossoblù: obiettivo difendere le tradizioni del calcio sassarese

19 giugno 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Ci tengono a dire che si tratta della prima fondazione in Italia voluta e gestita dai tifosi. Con tanto entusiasmo ma anche con la consapevolezza di aver dato vita a un progetto importante per la vita culturale, sociale e sportiva di Sassari. Ieri nella location dell’atelier Macciocu in via Cavour, i soci fondatori hanno presentato ufficialmente alla stampa la “Fondazione Sef Torres 1903”. Alla conferenza hanno partecipato il presidente Umberto Carboni, il vice Gabriele Satta e il direttore generale Massimiliano Pedoni che hanno illustrato finalità, scopi e progetti di una Fondazione che è unica in Italia in quanto voluta, fondata e gestita dai tifosi ed è una delle poche legate alla storia di una società sportiva.

L’idea di una Fondazione non è nuova ma si è concretizzata lo scorso anno quando, in un momento estremamente drammatico per la Torres. I tifosi cercarono soluzioni salvifiche con una raccolta di fondi finalizzata ad evitare un altro sciagurato fallimento. Poi, con l’arrivo di una nuova proprietà questa eventualità è stata scongiurata e allora si è posta la questione di come dare continuità al successo dell’iniziativa di fundraising. La scelta di quanti avevano deciso di non rientrare in possesso delle somme versate è andata nella direzione di dar vita alla Fondazione.

L’istituto avrà la finalità di «Diffondere la cultura e i valori che appartengono alla storia della Sef Torres 1903 attraverso la promozione della pratica sportiva giovanile e dilettantistica, la scoperta e la crescita di nuovi talenti, la creazione di borse di studio per giovani meritevoli, la realizzazione di iniziative per contrastare il disagio giovanile e il degrado sociale, la crescita della comunità dei tifosi e dei sostenitori della Torres». Non solo. La Fondazione individuerà uno spazio espositivo permanente dedicato alla storia della Torres e la raccolta, la catalogazione, l'archiviazione e la creazione di un archivio storico della Sef Torres 1903.

E' prevista anche l'organizzazione e il patrocinio di attività di tipo culturale, sportivo e sociale riferite alla storia della città di Sassari. Infine, la Fondazione intende coadiuvare la società ponendosi come garante degli interessi dell'intera città e dei sostenitori della squadra di calcio. Finalità, programmi e obiettivi di alto profilo che non possono non essere condivisi. In una città e in una realtà come quella sassarese l’inizitiva merita di essere guardata con fiducia e speranza. E aiutata a crescere.

Nella tarda serata di domani, la Fondazione sarà presentata alla città. Sono state invitate le autorità amministrative, sindaco in testa, ma anche rappresentanti del tessuto economico, imprenditoriale, sociale e culturale sassarese. Sarà un incontro molto significativo che potrebbe aprire prospettive tutte da scoprire.

Daniele Doro

In Primo Piano
Comunali 2024

Ballottaggio, Tomaso Locci riconfermato sindaco di Monserrato

Le nostre iniziative