La Nuova Sardegna

Sport

Metti una notte d’estate in un ippodromo-giardino

Prima riunione di galoppo sotto i riflettori a Sassari davanti a un grande pubblico Sorunessa non tradisce nella corsa clou, il premio professor BernardoMeloni

26 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Sarà stato il tempo mite, sarà stata la voglia di stare all'aria aperta o sarà stato lo spettacolo che i cavalli regalano ognisettimana, sta di fatto che l'ippodromo Tenente colonnello Pinna di Sassari anche questa estate in occasione della prima riunione sotto i riflettori si è trasformato nel giardino della città, accogliendo tantissimi spettatori.

Nella prima corsa pronosticorispettato. Spoon River faceva contenta la sua propretaria Salvatorica Satta confermandosi velocista doc,siglando di misura su Sorajara e Smeraldo Nulese in un acceso finale. La corsa si faceva concitata fin dal via con bagarre per il comando. Il favorito gravitatava sulle posizioni di testa e dava la stoccata decisiva ai 150 finali con un rush da urlo.

Nell'altra prova per velocisti Leonardohand veniva spinto al trionfo dal suo interprete Angelo Godani, che mette sempre la firma e contro ogni aspettativa portava il vecchione al successo. La trio si chiudeva con una generosissima Samba di Brazil e il sempre piazzato Comanche house.

La corsa clou della serata era il premio Professor Bernardo Meloni. Sorunessa ha scacciato ogni dubbio sul suo stato di forma e nonostante il peso di 60 kg ha sbaragliato la compagnia in poche falcate. La femmina interpretata da Salis si presentava facile all'entrata in retta, facendo capire di poter fare il vuoto, ma Ser Bona non le ha reso vita facile, impegnandola fin sul palo. Terza rimaneva in quota Summer Breeze, cavalla in continua ascesa.

La sorpresa della giornata era Rocca Folte. Presentata al top dal suo team si affermava per la prima volta in stagione, con una monta a dir poco perfetta di Gianluca Fresu.

Da segnalare il promettente rientro di Gold Penny che si doveva accontentare della miglior piazza solo per una testa.

Autentico canter di salute per Nasco, alla seconda vittoria sul tracciato turritano.

Il maschio non è mai stato impensierito dai suoi rivali. Seconda concludeva Riviera di Barbagia sul compagno di scuderia Rasinu.

Ancora una volta GianlucaFresu protagonista in chiusura: il jockey sta inanellando vittorie in serie, questa volta in sella al favoritissimo Roi Flyer.

Il sauro dominava la gara fin dalle battute iniziali incrementando sempre di più il suo vantaggio e isolandosi in retta. La femminaSopran Sokrarha ha provato il recupero nella curva finale legittimando un ottimo secondo posto su War Clarat.

Da non perdere la prossim giornata di corse sull’anello sassarese, con in programma l’atteso CriteriumTurritano.

Luca Ittiresu

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative