La Nuova Sardegna

Sport

Cossu, Longo e Sau Goleada del Cagliari

di Roberto Muretto
Cossu, Longo e Sau Goleada del Cagliari

Battuto (8-0) l’Asiago Team, bene Crisetig che fa il vice Conti

28 luglio 2014
3 MINUTI DI LETTURA





SAPPADA. L’osservato speciale dell’ultima amichevole del Cagliari nel ritiro di Sappada era Lorenzo Crisetig. E’ stato lui a sostituire l’infortunato Daniele Conti. Zeman lo ha schierato davanti alla difesa e gli ha chiesto di dettare i tempi di gioco. Giudizio rimandato, anche se l’ex Inter non ha sfigurato e ha confermato di avere le qualità per ricoprire quel ruolo. Non gli manca la personalità e nemmeno la visione di gioco. Gli manca l’esperienza che ha il capitano, cosa che acquisirà con il tempo.

Gambe pesanti. La partita contro l’Asiago Team (formato da giocatori professionisti senza contratto) è finita 8-0 per i rossoblù. Ma nonostante la goleada non è stato un Cagliari brillante. Il lavoro svolto anche in mattinata si è fatto sentire e le gambe non hanno girato al meglio. Tre gol nel primo tempo e altri cinque nella ripresa, quando la squadra avversaria si è allungata, ha concesso ampi spazi e gli uomini di Zeman ne hanno approfittato per rendere rotondo il punteggio. Il ciclo di amichevoli ai piedi delle Dolomiti si chiude in modo positivo. Il test più importante è stato quello contro la nazionale indonesiana Under 23 e le indicazioni che il tecnico boemo ha avuto, lo aiuteranno per prendere decisioni importanti e magari chiedere alla società altri interventi sul mercato.

I gol. Da registrare la prima rete stagione di Marco Sau (ha sbagliato un rigore) , che da “falco” dell’area di rigore, ha sfruttato un errore della difesa dell’Asiago e trafitto il portiere con un pallonetto. Doppietta per Cossu (si vede che ha delle motivazioni incredibili) e Longo, a bersaglio anche Rossettini e il giovane Donsah con un gran tiro dalla distanza (schierato a destra nella linea di centrocampo), che ha recuperato dall’infortunio che lo ha bloccato per qualche giorno. L’ex Chievo si è mosso bene, ha dimostrato di avere ottime qualità e di saper attaccare gli spazi. proprio come chiede l’allenatore. E’ giovane ma non è tra quelli che andranno a fare esperienza altrove, resterà nella rosa.

Le scelte. Cragno ha giocato dall’inizio, poi è entrato Colombi. Per la prima volta, invece, Balzano è stato schierato nel primo tempo, sostituito poi da Pisano. Stesso discorso per Murru, da sempre in concorrenza con Avelar. Zeman sta facendo tutta una serie di esperimenti e poi trarrà le conclusioni. Con lui nessuno ha il posto sicuro, bisogna guadagnarselo sul campo, lavorando sodo durante gli allenamenti. Per ora il giudizio sul Cagliari, che è bene ricordarlo, è un cantiere aperto, è sommario. le prossime amichevoli, contro avversari che avranno ben altra consistenza tecnica, consentiranno di fare meglio il punto. Le sensazioni, però, sono positive.

CAGLIARI: Cragno (46' Colombi), Balzano (46' Pisano), Rossettini, Benedetti, Murru (46' Avelar), Milinkovic (46' Donsah), Crisetig (63' Piredda), Capello (46' Ekdal), Loi (46' Caio Rangel), Sau (46' Longo), Cossu.

ASIAGO TEAM: Voci, Fornaro, Canaj, Donadoni, Toppan, Williams, Fuseini, Salatino, A. Ivanisevic, D. Ivanisevic, Sevivec. Nella ripresa sono entrati Mengoni, Pace, Prodromos, Ciesa, Chatzigodoron, Pipper, Saliou, Sassos, Sestito, Scirto, Avestopoulos, Roger.

ARBITRO: Betta di Bolzano.

RETI: 14' Rossettini, 15' Sau, 33' e 67' Cossu, 71' Donsah, 78' Longo. 83' Pace autogol, 87' Longo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 19: 44,1 per cento

Le nostre iniziative