La Nuova Sardegna

Sport

La rivelazione

Batistuta: «Stavo male e chiesi al medico di tagliarmi le gambe»

ROMA. Rivive il suo dramma. Tenta di sorridere. Ma quei momenti gli hanno fatto temere il peggio. «Non riuscivo più ad alzarmi dal letto, vidi Pistorius e pensai che quella era la soluzione,...

29 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





ROMA. Rivive il suo dramma. Tenta di sorridere. Ma quei momenti gli hanno fatto temere il peggio. «Non riuscivo più ad alzarmi dal letto, vidi Pistorius e pensai che quella era la soluzione, amputarmi le gambe». Gabriel Omar Batistuta oggi ha 45 anni, si è ritirato dal calcio nel 2006 dopo tre stagioni all'Al Arabi. E in questi nove anni ha vissuto a stretto contatto con il dolore e i pensieri più brutti. «Dopo aver smesso col calcio, nel giro di poco tempo mi sono trovato nell'incapacità di camminare». «Sentivo tanto male che non riuscivo ad alzarmi dal letto e mi è capitato di urinarmi addosso. Il dolore alle caviglie era insopportabile, a tal punto che chiesi al mio medico di tagliarmi le gambe. Vidi Pistorius e mi dissi che quella era la soluzione. Il medico non volle, mi disse che ero pazzo e mi operò alle caviglia destra. Piano piano tutto migliorò».

Il lutto

Tragedia sulla Alghero-Bosa, ecco chi erano Riccardo Delrio e Gianluca Valleriani

Le nostre iniziative