Gigi Riva, 50 anni fa il primo gol in nazionale

Le squadre in campo prima di Italia-Cipro del primo novembre 1967

Rombodituono fece tre gol a Cipro iniziando la scalata al primo posto dei cannonieri azzurri che ancora è suo

CAGLIARI. Cominciò a Cosenza, il primo novembre del 1967, la leggenda azzurra di Gigi Riva. Il bomber del Cagliari, al rientro dopo l'infortunio subìto nella partita Italia-Portogallo a Roma, segnò tre delle 5 reti con cui gli azzurri liquidarono Cipro nelle qualificazioni europee. Riva segnò tutte le sue reti nella ripresa, mentre nel primo tempo Mazzola si era incaricato, con una doppietta, di chiudere la pratica.

Furono i primi tre gol di Riva in nazionale, alla sua quarta presenza in azzurro. Da allora, "Rombodituono" divenne il punto di riferimento fondamentale per l'Italia, trascinandola con i suoi gol alla vittoria agli Europei che si conclusero l'anno successivo nella finale bis dell'Olimpico contro la Jugoslavia (2-0 reti di Riva e di Anastasi) e al secondo posto ai mondiali messicani del 1970.

In totale, Riva ha segnato 35 reti in azzurro in 42 presenze, L'ultima rete il 29 settembre del 1973 nella vittoria per 2-0 contro la Svizzera anche in questo caso all'Olimpico, valevole per le qualificazioni ai mondiali dell'anno dopo in Germania. Proprio contro nel mondiale tedesco Riva giocò anche le sue due ultime partite in nazionale: contro Haiti e contro l'Argentina.

Riva in azzurro

Questa la classifica dei primi dieci marcatori della nazionale italiana (tra parentesi le presenze). 1) Gigi Riva 35 gol (42 partite), 2) Giuseppe Meazza 33 (53), 3) Silvio Piola 30 (34), 4) Roberto Baggio (56) e Alessandro Del Piero (91) 27 reti; 6) Adolfo Baloncieri (47), Filippo Inzaghi (57) e Alessandro Altobelli (61) 25 reti; 9) Christian Vieri (49) e Francesco Graziani (64) 23 reti. (en.g.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes