Cagliari, ultime ore di mercato in attesa del Ninja

Radja Nainggolan

La società chiude per Nainggolan ma punta anche a un altro ritorno, quello di Mancosu

CAGLIARI. Cagliari travolto dall'Atalanta. Seconda sconfitta consecutiva e la squadra di Di Francesco rimane a quota uno in classifica. Ma il calendario non era facile: prima gara col Sassuolo (pareggiata), poi Lazio e, ieri Atalanta, due squadre che possono lottare per lo scudetto. Ora la sosta del campionato. E poi comincia il vero torneo dei rossoblu con match sulla carta più equilibrati, a cominciare dalla trasferta con il Torino. Decisiva per scoprire volto e ambizioni del Cagliari la successiva gara in casa con il Crotone.

Il mister ha ribadito a fine gara (ma l'aveva detto anche prima) che la squadra sta aspettando rinforzi. E il primo, salvo sorprese, dovrebbe essere Nainggolan: entro le 20, orario di chiusura del mercato, Cagliari e Inter dovrebbero mettersi d'accordo per il trasferimento in Sardegna del centrocampista belga. Un innesto che potrebbe essere utile anche alla crescita e al migliore inserimenti di Marin, il giocatore a cui Di Francesco ha affidato la regia in queste prime tre partite.

Con il nuovo modulo c'è comunque posto anche per il rumeno. Nainggolan è considerato un elemento fondamentale della squadra sognata da Di Francesco. La gara con l'Atalanta ha fatto registrare il temporaneo accantonamento del 4-3-3. Un pò per la necessità di avvicinare Joao Pedro alla porta (e infatti il brasiliano ha segnato) è un pò perché Di Francesco sta aspettando un laterale destro avanzato più esperto di Sottil. Anche se l'ex viola, 1999, sta comunque facendo il suo. Entro oggi 5 ottobre il Cagliari potrebbe anche sferrare l'attacco per Mancosu del Lecce: magari cercando di sistemare in Puglia qualche esubero. Bradaric e Despodov dovrebbero andare in Grecia. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes