Ossese, che rimonta E nel recupero il Castiadas trema

Capolista in vantaggio, pareggio a due minuti dalla fine  Al 95’ Forzati nega il successo ai padroni di casa

OSSI. Una strepitosa parata di un mostruoso Forzati allo scadere del 95’ su conclusione ravvicìnata di Zichi nega la gioia dei tre punti all’Ossese contro la capolista Castiadas. I bianconeri disputano una buona gara cercando sino all’ultimo respiro di fare propria l’intera posta ma gli ospiti hanno il merito di non essersi disuniti mai costruendo una cerniera quasi insuperabile davanti ad un portiere di altra categoria.

I verdi di mister Prastaro giocano molto corti, fanno propri quasi tutti i rimpalli e le seconde palle e ogni volta che ripartono mettono pressione alla difesa locale pur non impensierendo Cherchi. L’Ossese cerca sempre di cucire gioco con Gueli e Dettori e di raggirare gli ospiti sulle fasce con Contini ed Arca ma raramente trova spazi utili nell’abbottonatissima difesa ospite

Partono forte i bianconeri che nel giro di 10 minuti vanno tre volte alla conclusione: al 2’ Chelo calcia fuori da buona posizione, al 4’ Gueli tira centrale dalla lunga distanza neutralizzato da Forzati ed al 7’ capitan Contini non centra il bersaglio con un tiro dal limite da ottima posizione.

Il Castiadas non rinuncia a giocare e si fa pericoloso con le rapide ripartenze di Zinzula, Lentini e Melis. All’11’ Casula annulla per offside la rete di Cantavenera ed al 17’ gli ospiti passano nell’unico tiro verso la porta bianconera: su azione d’angolo la palla, dopo alcuni rimpalli, giunge al limite dell’area a Zinzula che calcia di prima intenzione. Il tiro deviato nella mischia inganna l’incolpevole Cherchi e finisce in fondo al sacco.

L’Ossese cerca subito di raddrizzare il risultato ma il tiro di Contini dalla distanza trova Forzati pronto alla parata. Al 23’ un ottimo Cocco chiude su Zinzula a due passi da Cherchi e al 24’ Chelo divora il gol del pari da ottima posizione su servizio di Spano. La prima frazione si chiude senza altri sussulti.

Ad inizio ripresa Casula pareggia il conto dei gol annullati non convalidando per offside una rete di Spano. I ragazzi di mister Cantara comandano il gioco ma è un predominio territoriale che non porta a conclusioni pericolose fino al 63’ quando Forzati sfodera un’altra grande parata volando sul suo angolo sinistro per deviare una conclusione al volo di Fancellu. Al 73’ scontro in area, per fortuna senza gravi conseguenze, tra Chelo e Serra in cui ha la peggio il difensore che deve uscire. Mister Cantara butta nella mischia Pulina, Sabino e Pintori. Le scelte si rivelano vincenti: il Castiadas è ormai alle corde. All’87’ Forzati sfodera l’ennesima parata monstre su una conclusione ravvicinata di Chelo di testa ed all’88’ nulla può su una fantastica conclusione dal limite di Pintori che di sinistro manda la palla ad infilarsi nel sette alla destra dell’incolpevole numero uno ospite. Gli ospiti barcollano, l’Ossese ci crede ma al 95’ il miracolo di Forzati strozza in gola l’urlo della vottoria ai tanti supporters bianconeri.

Giuliano Palmas



WsStaticBoxes WsStaticBoxes