Trappoloni per Lazio e Atalanta sui campi di Crotone e Spezia

ROMA. Oggi riparte la serie A. Alle 15 in campo Crotone e Lazio, con i biancocelesti che riabbracciano Immobile. Alle 18 sarà l’Atalanta a scenere in campo a Cesena per sfidare lo Spezia.Le vie dello...

ROMA. Oggi riparte la serie A. Alle 15 in campo Crotone e Lazio, con i biancocelesti che riabbracciano Immobile. Alle 18 sarà l’Atalanta a scenere in campo a Cesena per sfidare lo Spezia.

Le vie dello scudetto sono infinite e passano anche per il tragitto di nove squadre (sette accreditate e due outsider) che si accalcano in sei punti e che giocano le proprie carte, a cominciare dal fine settimana dopo la pausa per le Nazionali che introduce la quarta giornata delle coppe. Juve, Lazio, Atalanta, Inter, Milan e Verona si sono divise la posta nell'ultimo turno, il Sassuolo ha frenato e così Roma e Napoli hanno guadagnato spazio.

Fra le prime nove ci saranno ora due scontri diretti, Napoli-Milan e Verona-Sassuolo: se le prime due della classifica perderanno e se le cinque inseguitrici vinceranno partite non complicate, la nuova classifica vedrebbe nove squadre in tre punti. La Serie A riabbraccia Prandelli alla Fiorentina, ma torna con un carico di problemi. I conti sono in rosso e il Covid sottrae un'altra decina di giocatori, complici i viaggi delle nazionali: la Roma è in piena emergenza, l'Inter perde Brozovic e Kolarov, la Lazio recupera Immobile e Strakosha, ma si ferma Milinkovic, il Milan rinuncia a Pioli e al suo vice. Ci sarà Bonera in panchina nel big-match al San Paolo contro l'ex Gattuso, che presenta una squadra rodata, in salute. Non ci saranno Hysaj, Rrahmani, ma soprattutto Osimhen. A condurre le danze ci penserà il sontuoso Insigne visto in azzurro, mai così brillante e, a sfidare Ibra, oltre a lui ci sarà l'altro veterano, Mertens. I rossoneri vogliono riprendere la marcia interrotta, ma sarà un esame che peserà: se vincono la fuga diventerà importante.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes