La Dinamo in Turchia per volare ancora

Alle 18 italiane la sfida con il Galatasaray che vale la qualificazione ai playoff. Occhio al risultato di Bakken Bears-Iberostar

SASSARI. Regular season di Champions League, ultima fermata. Tra il binario morto di un mesto ritorno a casa e il trampolino di lancio verso i playoff della competizione continentale ci sono ancora 40 minuti. La Dinamo scende in campo stasera alle 20 (in Italia saranno le 18) a Istanbul in casa del Galatasaray, ma la “partita” per il passaggio del turno si gioca anche a 2500 chilometri di distanza: in contemporanea, ad Aarhus, in Danimarca, la sfida tra Bakken Bears e Iberostar Tenerife avrà un peso specifico fondamentale nella definizione della classifica del gruppo A.

Gli scenari. In caso di vittoria contro il già eliminato Galatasaray, battuto all’andata al palazzetto per 93-84, la Dinamo sarebbe matematicamente qualificata. In caso di sconfitta, i sassaresi avrebbero comunque un’altra chance: se l’Iberostar, già sicura del primo posto nel girone, andrà a vincere in Danimarca, Miro Bilan e compagni staccherebbero comunque il pass per i playoff (passano il turno le prime due), altrimenti a qualificarsi sarebbe il Bakken Bears. Di certo per i sassaresi ci sarebbe di che mangiarsi le mani: dopo tre vittorie nelle prime tre gare, i biancoblù hanno sprecato il match ball perdendo malamente in casa contro i danesi, rianimando una squadra che sino a quel momento era a quota zero.

Gli scenari. Il Banco di Sardegna, atterrato in Turchia lunedì sera, arriva a questa sfida in ottime condizioni: dopo la vittoria di domenica contro Pesaro, la settima nelle ultime otto partite di campionato, la società ha aggiunto al roster il sostituto di Justin Tillman. L’ex Fortitudo Ethan Happ sarà disponibile soltanto a partire dalla prossima settimana, ma intanto, con Chessa che ha occupato la casella lasciata libera dall’infortunato Devecchi, ora il roster è sostanzialmente a posto. Ulteriori interventi in corsa potrebbero venire valutato esclusivamente in caso di passaggio del turno.

Le insidie. Ai playoff bisogna comunque arrivarci e di mezzo c’è un Galatasaray eliminato ma intenzionato a non regalare nulla. Rispetto al confronto del 21 ottobre i turchi hanno avuto modo di cambiare non uno ma due allenatori, aggiungendo tre nuovi giocatori, due dei quali incampo stasera: Travis Trice, play-guardia visto a Brescia e affrontato anche con la maglia di Strasburgo, e l’ala Amile Jefferson, che in passato è transitato anche in Nba con la maglia degli Orlando Magic.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes