Attili e Varela a bersaglio Il Lanusei può fare festa

Continua la serie positiva degli ogliastrini, mentre il Muravera rallenta la corsa La squadra di casa ha offerto una prestazione coi fiocchi, sarrabesi spenti

LANUSEI. Il Lanusei si aggiudica di misura 2-1 il derby col Muravera e allunga la serie positiva che dura da dieci giornate nel corso delle quali ha incamerato 20 punti pesantissimi in chiave salvezza grazie a 5 vittorie e 5 pareggi. Il successo dei bianco-rosso-verde ogliastrini è maturato nel primo tempo che hanno meritatamente chiuso in vantaggio per 2 - 0. Nella ripresa i gialloblu sarrabesi, scesi in campo con un piglio diverso, sono riusciti ad accorciare le distanze e a riaprire la gara ma non hanno riequilibrato il risultato perché dopo un breve sbandamento i padroni di casa si sono difesi con ordine, hanno chiuso tutti gli spazi e hanno neutralizzato gli attacchi degli avversari meno incisivi e brillanti rispetto alle ultime prestazioni.

I padroni di casa iniziano il match a spron battuto e al 2’ si rendono pericolosi con un diagonale di Manca da dentro l’area imbeccato da un passaggio filtrante di Varela. Il tiro è però impreciso e la palla sorvola la traversa. . Al 16’ i padroni di casa usufruiscono di un calcio di rigore per fallo di mano di Zedda. Il penalty è trasformato da Attili con un preciso rasoterra che si insacca alla sinistra di Vandelli. Al 26’ ci prova senza fortuna Pennetta con una zampata su calcio d’angolo battuto da Arvia, il migliore in campo per i suoi. Al 29’ il Muravera reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di Sylla su Nurchi lanciato a rete su azione di contropiede dopo aver superato Callegari. Non è però dello stesso avviso l’arbitro che fa proseguire. Al 34’’ i padroni di casa raddoppiano con Varela sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla tre quarti battuto da Arvia.

All’inizio del secondo tempo Antonio Carta che ha sostituito in panchina lo squalificato Francesco Loi effettua contemporaneamente tre sostituzioni e cambia modulo di gioco con l’intento di recuperare il risultato. Al 4’ un diagonale del nuovo entrato Pinna sfiora l’incrocio dei pali alla sinistra di La Gorga. All’11’ l’estremo difensore ogliastrino anticipa Nurchi lanciato in profondità dalle retrovie. Gli ospiti insistono e i padroni di casa soffrono. Un minuto dopo al 25’ una calcio di punizione da 25 metri del nuovo entrato Geroni sorvola di poco la traversa. E’ il preludio al goal messo a segno al 13’ da Nurchi sugli sviluppi di una lunga rimessa laterale di Satta. Al 18’ Geroni sfiora il pareggio con una incornata su calcio d’angolo battuto da Pinna. Al 38’ pericolosa ripartenza dei padroni di casa impostata da Varela e conclusa da Sylla. Il tiro del senegalese è respinto da Vandelli. La ribattuta di testa di Raimo si perde sul fondo. Nei minuti di recupero al 47’ un insidioso tiro di Loi sfiora il palo alla destra di La Gorga.

Alessandro Bulla

WsStaticBoxes WsStaticBoxes