Vittoria 2-0 a Crotone: il Cagliari è ancora vivo!

L'abbraccio di Joao Pedro e Pavoletti, grandi protagonisti del successo rossoblù

Partita sofferta per quasi un'ora, poi segnano Pavoletti e Joao Pedro su rigore: grande esordio in panchina per Semplici

CROTONE. Il Cagliari vince dopo 16 partite e spera. L'esordio di Leonardo Semplici sulla panchina rossoblù è stato molto positivo. 2-0 sul campo del Crotone dopo una partita soffertissima, in cui per lunghi tratti la paura di sbagliare aveva condizionato pesantemente la squadra. Poi al 10' della ripresa la svolta: il gol di Pavoletti di testa che ha avuto il potere di svegliare i rossoblù, farli uscire da un incubo che durava dal 7 novembre, ultima vittoria contro la Samp alla Sardegna Arena. Subito dopo è arrivato il raddoppio di Joao Pedro su rigore e a quel punto la gara si è fatta in discesa. Neanche aver giocato in inferiorità numerica dal 30' del secondo tempo per l'espulsione di Lykogiannis ha frenato la corsa rossoblù verso il successo.

La strada per la salvezza è sicuramente ancora lunga, lunghissima, ma era fondamentale riuscire a prendere questi tre punti, accendere la scintilla e ripartire di slancio. Per il nuovo Cagliari di Semplici, che dalla vigilia aveva dettato la strada cioè giocare sugli esterni e fare tanti cross, già mercoledì c'è l'opportunità di mettere un altro tassello, la gara interna con il Bologna.

A Crotone, nella formazione iniziale, schierata con il 3-5-2, il terzetto dietro è stato quello ormai collaudato composto da Ceppitelli, Godin e Rugani. Nel quintetto di centrocampo Duncan play con Marin e Nainggolan mezze ali e Nandez e Lykogiannis esterni. In avanti la coppia Joao Pedro-Pavoletti.

In apertura subito due brividi per la difesa rossoblù: break di Ounas e un traversone al centro su cui Di Carmine arriva con un soffio di ritardo. Poi è Messias che potrebbe far male ma non riesce a concludere.

Il Cagliari replica con un cross in area su cui liscia Nainggolan e poi Lykogiannis calcia di sinistro da ottima posizione trovando però la deviazione in angolo di un difensore. Nel Crotone brilla Ounas, ceduto nel mercato invernale dal Cagliari, che spesso riesce a mettere in difficoltà con la sua velocità la difesa rossoblù. Il Cagliari a sua volta prova la via del gioco largo e dei cross al centro per le deviazioni di testa. E al 30’ Lykogiannis viene pescato da Nandez ma la sua "testata" è debole e imprecisa.

Proprio Ounas si libera al tiro dal limite al 46’ ma la sua conclusione è imprecisa. Due minuti dopo è Duncan, al termine di un fraseggio sulla destra, a provare la conclusione, ma il tiro è debole e finisce a lato.

In avvio di ripresa occasione al 7’ per il Crotone, con un colpo di testa di Eduardo che Godin salva sulla linea anche lui intervenendo di testa. Al 10’ però a sorpresa rossoblù in vantaggio con il tanto richiesto da Semplici cross dalla fascia: da sinistra Lykogiannis fa partire un traversone e di testa Pavoletti c’è e batte Cordaz.

Tre minuti dopo Duncan per Nandez che sulla fascia rientra verso il centro tira, il portiere del Crotone respinge e Pavoletti è pronto a battere in rete ma viene atterrato da Magallan. Rigore netto che Joao Pedro trasforma siglando il suo dodicesimo gol stagionale.

Il Crotone prova a scuotersi e a suonare la carica è proprio Ounas che al 21’ tira di sinistro e colpisce il palo. Nel frattempo Semplici aveva tolto Duncan e Pavoletti per far posto a Deiola e Simeone. A un quarto d’ora dalla fine Lykogiannis commette un fallo ingenuo su una ripartenza del solito Ounas e l’arbitro lo espelle. Al 33’ esordio nel Cagliari per Asamoah che prende il posto di Joao Pedro.

Finale da brivido: al 90’ punizione di Pedro Pereira con la palla telecomandata sotto la traversa, ma Cragno ancora una volta si conferma un grande portiere compiendo un balzo incredibile intercettando il pallone. Così anche Cragno, autore di un unica parata nella partita, mette il suo sigillo nella vittoria che riaccende la speranza.

Crotone (3-4-2-1): Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; Rispoli (19' st Reca), Molina (39' pt Eduardo), 77 Vulic (20' pt Zanellato), P.Pereira; Ounas, Messias; Di Carmine (19' st Simy). (16 Festa, 22 Crespi, 3 Cuomo, 20 Rojas, 24 D'Aprile, 34 Marrone, 44 Petriccione, 97 Riviere). All.: Stroppa.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani; Duncan (20' st Deiola), Nandez, Nainggolan, Marin, Lykogiannis; Joao Pedro (32' st Asamoah), Pavoletti (20' st Simeone). (1 Aresti, 31 Vicario, 3 Tripaldelli, 15 Klavan, 16 Calabresi, 20 Pereiro, 27 Cerri, 25 Zappa, 40 Walukiewicz). All.: Semplici.

Arbitro: Fabbri di Ravenna.

Reti: nel st' 10 Pavoletti, 15' Joao Pedro (rigore).

Note. Espulso: Lykogiannis per doppia ammonizione. Ammoniti: Ceppitelli, Lykogiannis, Di Carmine, Rugani, Magallan. Angoli: 7-4 per il Crotone.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes