Musetti show all'Atp di Cagliari: 6-0, 6-1 a Novak

L'Open di tennis a Cagliari: spalti vuoti per le restrizioni Covid (foto ansa)

Il tennista italiano si sbarazza in meno di un'ora dell'austriaco, ora se la vedrà con il numero 1 del tabellone Evans

CAGLIARI. Lorenzo Musetti show a Cagliari. L'ospite più atteso dagli italiani all'Atp 250 Sardegna Open non ha deluso: all'esordio ha battuto 6-0, 6-1 in cinquantadue minuti il quasi pari ranking Novak e avanza agli ottavi. In realtà tra lui e l'austriaco c'è un abisso. Musetti ha domato subito vento e rivale che dopo venti minuti già scuoteva la testa, sconfitto.

Colpi spettacolari: con Novak che giocava lontano ha azzeccato (quasi) tutte le smorzate ricalcolando le traiettorie anche in funzione del maestrale. Poi una risposta da sotto le gambe e per finire il match point risolto con un lob. Uno spettacolo live per pochi intimi, ma i tanti che hanno visto la partita in tv su Supertennis e Sky hanno visto un futuro luminoso per lui e per il tennis azzurro. Mix perfetto di concentrazione e freschezza. Ora agli ottavi c'è Evans, numero uno del tabellone. «Lo affronterò a viso aperto», ha detto Musetti subito dopo la gara.

Negli altri singolari avanti Millman, Struff e Broady. Avanti anche Marco Cecchinato agli Atp 250 di tennis a Cagliari. Ottavi raggiunti, nel derby del sud, non è stato un pomeriggio facile perché l'altro italiano Thomas Fabbiano lo ha portato al terzo set. Partenza buona, 6-4. Ma nella seconda partita il pugliese non ha fatto sentire la differenza di ranking restituendo il 6-4. Set decisivo per il siciliano: 6-3.

«Erano condizioni difficilissime per me: sono soddisfatto solo per il risultato - ha commentato a caldo -. Non è mai facile giocare un derby. Non riuscivo ad esprimere il mio gioco, a far muovere la palla. Comunque sto lavorando molto bene e sono molto concentrato. Sono pronto a giocare tante partite. Fisicamente sto bene, la stagione è lunga e sono pronto a tornare in alto».

Fuori Stefano Travaglia contro il francese Simon. Schiacciante il punteggio del primo set: 6-1 per l'azzurro. L'ascolano però è crollato nel secondo: 3-6. E nel terzo non ha trovato le forze per reagire a un avvio tutto di Simon:4-6. In tarda serata in campo anche i fratelli Berrettini, con il numero dieci al mondo Matteo affiancato dal fratello Jacopo. Nel doppio vittorie per Lorenzo Sonego e Andrea Vavassori (contro i favoriti) e per Andrea Pellegrino e Giulio Zeppieri. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes