Cagliari, Dimarco e Tonali i sogni. Per Nainggolan ora si tratta

L’esterno sinistro e il centrocampista centrale potrebbero arrivare in prestito. Radja spinge per risolvere il contratto con l’Inter ma non avrà la buonuscita

CAGLIARI. Il mercato del Cagliari è strettamente legato alle uscite. Il direttore sportivo Capozzucca sta lavorando per cedere entro la fine del mese i calciatori che rientreranno dai prestiti, evitando così di pagare lo stipendio di luglio. Sarebbe già una prima forma di risparmio. Non c'è dubbio che uno dei primi obiettivi è l'acquisto di un centrocampista centrale. L'idea Sandro Tonali, per ora, è solo una suggestione, ma se il Milan lo riscattasse dal Brescia di Cellino (la trattativa è in corso), potrebbe decidere di cederlo in prestito secco e la soluzione Cagliari sarebbe l'ideale per un calciatore che ha bisogno di giocare con continuità per maturare. Nelle prossime settimane si capirà se questa operazione è fantacalcio o si può concretizzare.

Fascia sinistra. Se va via Lykogiannis, che piace a Lazio e Fiorentina, il sostituto potrebbe essere Federico Dimarco, 23 anni, nella passata stagione al Verona in prestito dall'Inter. Il suo contratto con i nerazzurri scade nel 2023. Con la società di Zhang il Cagliari ha un discorso aperto per Nainggolan e sono previsti nuovi incontri a stretto giro di posta. In queste occasioni si parlerà anche dell'esterno sinistro, che può fare sia il terzo di difesa che il quarto a centrocampo.

Radja. L'Inter vuole liberare il centrocampista ma non è disposta a dare buonuscite. Allo stato attuale l'affare è complicato perché il Cagliari non può garantire i 4,5 milioni netti a stagione che il giocatore percepisce. La pista rimane aperta, anche perché i Quattro Mori stanno studiando l'ipotesi di spalmare l'ingaggio del belga su più anni. E poi c'è la volontà del giocatore, fattore non secondario, che ha espresso il desiderio di chiudere la carriera in Sardegna.

Esuberi. Uno di questi è Diego Godin. Non perchè il difensore uruguaiano non è gradito, il problema è il suo stipendio considerato che guadagna 3,5 milioni netti a stagione ed ha ancora due anni di contratto col club rossoblù. Ha ricevuto un'offerta ricchissima dalla Dinamo Mosca: la società russa offrirebbe al difensore uruguaiano un triennale a 4 milioni netti l'anno. La prima risposta del giocatore è stata no, ma sembra che ora stia riflettendo e potrebbe tornare sui suoi passi. Il Cagliari avrebbe potuto anche ridiscutere il prestito di Rugani con la Juventus, ma il problema è sempre lo stesso, ingaggi insostenibili per le casse di una società che tiene d'occhio il bilancio.

Idee. Kevin Bonifazi è un difensore gradito a Semplici. Per il centrocampo c'è l’aperura del Napoli a cedere in prestito con diritto di riscatto Stanislav Lobotka. Il giocatore slovacco in azzurro sarebbe chiuso. Avrebbe espresso gradimento al trasferimento in rossoblù. Per l'attacco il nome che circola è sempre lo stesso: Pablo Rodríguez. il sudamericano potrebbe tornare utile se dovesse andare via Simeone. Il Torino nelle ultime ore si è fatto avanti. Cancellata la pista Strootman. Il centrocampista olandese al momento sembra dare la priorità al Genoa, che potrebbe riaverlo dall'Olympique Marsiglia in prestito di un anno con obbligo di riscatto.

Gioielli. L'Inter non ha perso interesse per Nandez, così come la Lazio e la Fiorentina. Tutti devono sapere che solo versando la clausola rescissoria di 36 milioni l'operazione può essere chiusa. La Roma, che pare abbia ricevuto un no da Donnarumma, potrebbe andare alla carica per Cragno, profilo che piace al nuovo tecnico Mourinho. Per acquistarlo servono 25milioni. Il Bologna, invece, ha messo gli occhi su Zappa ma il Cagliari non sembra intenzionato a lasciarlo partire.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes