All’ultimo respiro la Ferrini trova il pari contro l’Arbus

Un gol importante per la capolista, che resta imbattuta Doccia fredda per i padroni di casa a un passo dalla vittoria

CAGLIARI. All’ultimo respiro. Nella delicata sfida contro l’Arbus, una delle compagini più in forma del momento, la Ferrini agguanta il pareggio nell’ultima azione prima del triplice fischio. Una spartizione della posta che vale tanto per i blucerchiati che riescono a mantenere l’imbattibilità stagionale quando tutto pareva oramai compromesso. Applausi per l’Arbus, capace di mettere alle corde la capolista in molti frangenti della gara. La squadra di Falco è apparsa molto solida, soprattutto in fase difensiva. Nella ripresa i granata hanno alzato i ritmi trovando meritatamente la rete del vantaggio nel cuore del tempo. Poi la doccia fredda finale, con il grande cuore della Ferrini che ha regalato attimi di autentico entusiasmo ai tifosi sugli spalti che hanno festeggiato il pareggio come una vittoria. Ma andiamo con ordine. Pronti via ed i padroni di casa recriminano per un atterramento in area di Simoni non sanzionato dal direttore di gara. Sul capovolgimento di fronte, azione fulminea dell’Arbus con Rostano che si invola sulla destra e lascia partire un cross che non viene sfruttato. Poco dopo il quarto d’ora si fanno vedere i padroni di casa con una rovesciata di Podda che termina di poco alta. Al 10’ il vantaggio ospite. Ancora Sylla protagonista sulla sua fascia, cross invitante al centro per Salazar che da due passi non sbaglia. La Ferrini potrebbe agguantare subito il pareggio al 19’ con una bordata di Matteo Argiolas da sinistra a destra. Bravo Cardoso a rifugiarsi in angolo. La Ferrini si butta a testa bassa in avanti alla ricerca del pareggio. L’Arbus soffre ma resiste. Al 93’, sugli sviluppi dell’ennesimo corner per i padroni di casa, il neoentrato Aresu mette dentro il pallone del definitivo uno a uno regalando un’altra settimana di imbattibilità alla capolista cagliaritana. (mat. cab.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes